Skip navigation links

Come funziona e a cosa serve il sensore di velocità per il ciclismo

Abbiamo già visto perché è importante disporre di un sensore di cadenza. Ma perché dotarsi anche di un sensore di velocità e distanza wireless? Come si installa? Come si calibra? Ecco quindi tutto quello che avreste sempre voluto sapere ma non avete mai osato chiedere.

Come funziona un sensore di velocità?

Il sensore di velocità ANT+ e Bluetooth di Garmin è dotato di un accelerometro integrato che registra le rivoluzioni della ruota e così monitora la velocità della vostra pedalata. Si tratta di un sensore wireless, facilissimo da installare, per poter essere spostato in pochi secondi da una bici all’altra.

Perché dotarsi di un sensore di velocità e distanza?

sensore velocita distanza garmin

Per un ciclista appassionato, a qualunque livello, è importante avere a disposizione in ogni momento, in presa diretta, il dato della velocità e della distanza. Purtroppo, però, affidandosi solo a un GPS non è sempre possibile. Pedalando si possono riscontrare problemi di ricezione: in galleria, vicino alle centrali elettriche, ad esempio, ai pali dell’alta tensione, in prossimità di laghi e superfici riflettenti, i satelliti possono perdere il segnale.

Il sensore di velocità e distanza ANT+ e Bluetooth permette invece di avere sempre a disposizione i dati che vi servono e di non perdere la traccia del vostro percorso registrato. Anche se avete dimenticato a casa il vostro ciclocomputer. Una volta rientrati, vi basterà collegare il sensore di velocità e distanza al vostro Edge per sincronizzare i dati dell’uscita.

Inoltre, in caso di salite impegnative e basse velocità, il ricalcolo della pendenza è molto più preciso rispetto a quello del GPS. Proprio per questo, il sensore di velocità e distanza è particolarmente consigliato agli amanti della MTB e, in generale, per chi è solito pedalare in situazioni e luoghi in cui il sistema satellitare GNSS deve fare i conti con vincoli e impedimenti legati alla conformazione del territorio.

Per gli allenamenti indoor…

Il fatto che il sensore di velocità e distanza Garmin sia ANT+ e Bluetooth lo rende perfetto per essere utilizzato anche negli allenamenti indoor sui rulli. Infatti, il protocollo di comunicazione ANT+ permette al sensore di velocità di dialogare con i dispositivi Garmin compatibili come ciclocomputer Edge o smartwatch fēnix e Forerunner. Tramite Bluetooth, invece, se non avete un rullo smart (che è in grado di fornire il dato di velocità senza alcun sensore aggiuntivo) ma siete dotati di un rullo basic, il sensore di velocità si collega direttamente alle varie piattaforme virtuali di e-training come ad esempio Zwift, Road Grand Tours e Tacx Training App.

Il sensore di velocità è fondamentale per i rulli basic

Come si monta e come si calibra il sensore di velocità e distanza

Il sensore di velocità e distanza deve essere fissato sul mozzo posteriore della bici. È molto semplice da installare e spostare da una bici all’altra, per chi ne possiede più di una. Ricordatevi però, in ogni passaggio, di impostare il diametro della ruota tramite l’Edge, se questo cambia.

Se avete una bici da corsa e una bici MTB, probabilmente i diametri delle due ruote saranno differenti: ad esempio 700×23/25/28″ o una 29″ da MTB; siccome però la misura del diametro – e quindi della circonferenza – influisce sulla rilevazione dei dati, assicuratevi che sia impostato quello corretto per non alterare le rilevazioni del sensore. Quindi, spostando il sensore da una bici all’altra, ricordatevi di correggere la calibrazione inserendo la misura corrispondente.

Per lo stesso motivo vi diamo un altro consiglio: assicuratevi che gli pneumatici siano correttamente gonfiati, perché anche questo influisce sulla circonferenza della ruota. Uno pneumatico gonfiato a 6 atm molto probabilmente avrà una dilatazione diversa da uno gonfiato a 10. Stiamo parlando di millimetri, lo sappiamo bene, ma “Tanti pochi fanno un assai”. Per essere certi di inserire il dato corretto, misurate la ruota facendola scivolare sul nastro metrico solo dopo averla gonfiata in base alle vostra necessità.

Associando il sensore di velocità e distanza al vostro Garmin compatibile, che sia Edge o Forerunner, nella sezione delle impostazioni potrete non solo leggere la versione del software e lo stato di carica della batteria, ma anche inserire manualmente la circonferenza della vostra ruota.

Condividi