Skip navigation links
Garmin Beat Yesterday Awards 2021

BEAT YESTERDAY AWARDS 2021

Vi abbiamo chiesto di mettere per iscritto i vostri sogni, le vostre imprese e di candidarvi alla quinta edizione del Beat Yesterday Awards. Non è stato facile selezionarli, ma quelli che troverete qui di seguito sono i vincitori dell'edizione 2021: Enrica, Wolfango, Domitilla, Marco e Roberto. Cinque persone. Cinque storie diverse. Cinque sfide importanti. Un volto d'eccezione per raccontarle, Daniele Piervincenzi.

Guarda tutti i video
Enrica Gouthier

Enrica Gouthier

"Ho concluso la mia impresa da poche settimane e ancora non me ne rendo conto. Ho corso cosi tante ore che mi ha svuotata di tutto. Ho sognato questa gara da 5 anni, mi sono preparata e ho lavorato sodo. Ho risparmiato, mi sono svegliata per più di un anno alle cinque del mattino per allenarmi ma, alla fine, non ero pronta a tutto quello che ho vissuto alla UTMB. Non ero pronta alla gente, all'entusiasmo, alla follia, alla crisi… non ero pronta a nulla. Eppure pare l'abbia finita…"

Guarda su YouTube
Wolfango Poggi

Wolfango Poggi

"A maggio ho portato a termine la mia ultima impresa sportiva: Biking With The Wolf. Sono andato in bicicletta da Firenze a Belgrado per raccogliere fondi, tramite la fondazione Novak Djokovic, per l'ampliamento di un asilo in un villaggio della Serbia, il paese natale di mia moglie. Dopo otto giorni e 1.200 km sono riuscito a raccogliere oltre 10.000 euro, diventando così il maggiore fundraiser della fondazione. Sapere che concretamente stavo facendo qualcosa per realizzare il sogno di tanti bambini mi ha motivato, dato lo stimolo e le energie necessarie per superare i momenti di difficoltà. Il loro sorriso e gli abbracci che mi hanno regalato all'arrivo sono stati la ricompensa più grande che potessi ricevere."

Guarda su YouTube
Domitilla Quadrelli

Domitilla Quadrelli

"Io mi ero posta una sfida: tornare in moto il prima possibile dopo aver dato alla luce Carlo, il mio primo figlio. Ero così convinta che mi sono iscritta allo Swank, il rally di Sardegna, quando ero ancora in gravidanza. Una competizione difficile, molto tecnica ma, grazie anche al sostegno della famiglia e degli amici, dopo solo due mesi dal parto, sono riuscita ad affrontare i cinque giorni di gara e a concludere la gara. Per me Beat Yesterday significa superare i propri limiti, condividere la propria passione e coinvolgere gli altri in modo positivo. Per questo motivo ho organizzato un bootcamp di motociclismo dedicato solo alle donne: vorrei abbattere i limiti che spesso noi donne ci auto-imponiamo, aiutarle a scoprire nuove passioni e spronarle a realizzare i propri sogni."

Guarda su YouTube
Marco Martinez

Marco Martinez

Da circa due anni ho una piccola barca a vela di 30 piedi dove amo stare, anche durante l'inverno, mentre proseguo i miei studi universitari. In questi anni l'ho messa a posto il più possibile e, quest'estate, ho mollato gli ormeggi del rimessaggio sul fiume Arno per fare rotta prima verso Sud e poi a Est, arrivando fino alle coste della Turchia. Durante il viaggio ho potuto mettere alla prova me stesso e le mie qualità di comandante principiante (ho 25 anni), ma la cosa che mi ha dato più soddisfazione è stata vedere la felicità spensierata negli occhi del mio equipaggio, inesperto ma appassionato. Una felicità che solo il mare, quello vero, può regalare.

Guarda su YouTube
Roberto Carnevali

Roberto Carnevali

"Il mio Beat Yesterday lo realizzo ogni giorno insieme a mio figlio Manu. Ora ha 21 anni ma già all'età di 7 gli viene diagnosticato un disturbo dello spettro autistico ad alto funzionamento. Ben presto mi rendo conto di come sia difficile comprendersi reciprocamente, comunicare e creare un solito rapporto. Così, da sportivo e appassionato di montagna quale sono, decido di provare con approccio diverso da quelli solitamente adottati: coinvolgere Manu in escursioni in montagna, noi due soli. E ha funzionato.

Dopo tanti anni sono davvero molte le vette che abbiamo salito assieme. Questa sperimentazione che svolgiamo insieme attraverso l’attività fisica ha fortificato la nostra relazione, ha costruito un ponte, ci ha offerto un nuovo modo per generare empatia tra di noi. E vorremmo farla conoscere alle persone che, come noi, hanno a che fare con persone affette da autismo."

Guarda su YouTube

Cosa vuol dire Beat Yesterday

Letteralmente significa migliòrati, ma per noi ha un significato ancora più alto e assoluto.
Assaporare l’essenza della vita attraverso le proprie passioni e i propri sogni.
Preparare corpo e mente per realizzare qualcosa di straordinario.

Beat Yesterday non sarà mai l’impresa di cui tutti parlano, non è la vittoria che resterà per sempre nella storia dello sport. Beat Yesterday è la realizzazione di persone comuni che si mettono in gioco sacrificando tempo ed energie per riuscire in qualcosa che la maggior parte delle persone definiscono impossibile. Beat Yesterday non è essere più bravi o più forti di altri, ma avere la volontà di non fermarsi a ciò che si è, per scoprire chi si vuole essere veramente.

Questo è Beat Yesterday, questo è essere speciali.

Guarda tutte le storie