Italia | Italy
Skip navigation links
Spedizione gratuita su tutti gli ordini superiori a € 30.

Zwift, il virtual trainer per competere e divertirsi

Vi abbiamo già dato qualche consiglio sulle varie tipologie di rulli per bici e cosa tenere in considerazione prima dell’acquisto di un indoor trainer. Oggi vogliamo darvi un’altra dritta per rendere le pedalate al chiuso meno noiose. Siete stanchi di pedalare sui rulli fissando il muro, ma troppo ligi per saltare un allenamento? Quello che vi serve è un diversivo che renda tutto meno monotono. Avete mai sentito parlare di Zwift?

Zwift è un’applicazione per ciclismo rivolta a chi vuole trasformare le noiose sessioni di ciclismo sui rulli in vere e proprie gare virtuali disputate in tempo reale contro altri utenti. Contiene dunque una componente ludica molto importante, ma la sua utilità va al di là del solo divertimento. Confrontarsi in gara con ciclisti in carne ed ossa non è sempre possibile e le opportunità, durante la stagione, sono poche. Grazie a Zwift, invece, basta accendere il PC o il tablet per posizionarsi, pronti, sulla linea di partenza ed iniziare così a competere.

Attraverso l’applicazione potrete selezionare i percorsi in cui cimentarvi in base alla distanza, all’elevazione totale e alla pendenza (se dotati di un rullo interattivo), potrete configurare i vostri obiettivi, monitorare i vostri progressi e scalare la classifica dei migliori riders disseminati in tutti i continenti.

Cosa serve per iniziare ad utilizzare Zwift?

Per poter utilizzare Zwift è necessario dotarsi di un dispositivo a scelta tra un PC (Windows o Mac), un iPad o di un iPhone con cui accedere all’applicazione. Inoltre sono in indispensabili alcuni strumenti per l’indoor training: non può mancare un rullo (o un ciclomulino) entry level e, nella configurazione minima, è necessario dotarsi anche di un sensore di velocità / cadenza, di una fascia cardio e di un’antenna ANT+ USB da collegare al computer per poter ricevere i dati registrati dai singoli sensori. Abbiamo riscontrato che Elite, per esempio, include l’antenna all’interno del packaging dei suoi ciclomulini interattivi.

Questi pochi componenti vi permettono di utilizzare Zwift senza problemi ad un costo relativamente basso ma non vi consentiranno di ottenere un’esperienza davvero realistica. La scelta di un rullo entry level non supporterà la sincronizzazione con l’applicazione tramite Bluetooth o protocollo ANT+ e non potrà dunque modulare la resistenza alle asperità del percorso per simulare le salite o i tratti sterrati.

zwift associazione sensori

Per lo stesso motivo noterete disallineamenti tra i dati registrati dal vostro ciclocomputer Edge e Zwift poiché il sistema di simulazione, per garantire una competizione più equa possibile, compenserà la vostra velocità virtuale in base al peso complessivo atleta e bici, l’età, il sesso e la pendenza del percorso. Si chiama ERG mode. Al momento di affrontare una salita vi ritroverete a pedalare come matti e il vostro Edge vi darà grandi soddisfazioni mostrandovi i dati reali (Wow! 50Km/h in salita!), ma vedrete il vostro avatar in Zwift viaggiare ad una velocità molto ridotta e più realistica.

La configurazione ideale: rullo connesso e Vector 3

Per ottenere un’esperienza completa, appagante ed estremamente realistica dovrete dotarvi necessariamente di un rullo ANT+ FE-C o Bluetooth che sia in grado quindi di sincronizzarsi all’app Zwift. In questo modo otterrete una risposta immediata e in tempo reale da parte del rullo in corrispondenza di pendenze o cambi di terreno. Allo stesso modo anche i dati registrati dal ciclocomputer saranno molto simili ed allineati a Zwift poiché non interverrà più l’ERG mode a scombinare i piani.

zwift app per ciclismo

Ma per portare la simulazione ad un livello ancora più alto potere sostituire il sensore di velocità e cadenza con Vector 3, il sensore a pedale di Garmin, che integra già quelle funzionalità e le estende con tutte le metriche di potenza. Potete così utilizzare Zwift per effettuare allenamenti mirati e per partecipare a gare con atleti del vostro stesso livello.

Prezzo e piani di abbonamento a Zwift

logo zwiftAl momento, dopo un periodo di prova di 7 giorni, è possibile effettuare l’upgrade ad un costo mensile di 14,99€. Si può pagare tramite PayPal o carta di credito e non sono previste penali al momento della disdetta. Ovviamente ognuno trarrà le proprie conclusioni ma è fuori discussione che un sistema di virtual training come Zwift è una valida alternativa alla monotonia dei rulli, un incentivo a migliorare le proprie performance e una buona scusa per passare ancora più tempo in sella alle nostre bici.

Condividi