Guida Pratica per Viaggi in Bicicletta

Il desiderio più grande di chi ha la passione per le due ruote è sicuramente organizzare un viaggio in bici in giro per il mondo. Un sogno che oggi è diventato la realtà di molti biker: il cicloturismo o il bikepacking sono termini ormai entrati nel linguaggio comune ed esperienze sempre più apprezzate da chi ama le vacanze all’insegna del movimento, della natura e dell’esplorazione.

Il primo viaggio a due ruote, come ogni nuova esperienza, dovrà essere unico e indimenticabile facendovi apprezzare ogni aspetto del viaggio, ogni sfumatura del paesaggio, riscoprendo anche il piacere delle piccole cose.

La regola principale per organizzarlo al meglio è lasciare da parte l’improvvisazione e pianificare ogni dettaglio, così da tenere lontani gli imprevisti e vivere al meglio le vostre avventure in sella anche da principianti. Se non sapete da dove iniziare, ecco qualche consiglio pratico per ottenere il meglio dal vostro primo viaggio in bici. Pronti?

Le 7 cose da sapere prima di organizzare un viaggio in bici

Il primo viaggio sulle due ruote richiede lo spirito giusto: non si tratta di una gara ma di un’avventura alla scoperta di nuove mete e di voi stessi, un modo di vivere le vacanze in modo alternativo.

Per affrontarlo al meglio vi serviranno alcuni strumenti fondamentali, a partire dal mezzo fino agli accessori più utili per orientarvi durante il tragitto, ma soprattutto è necessaria una buona pianificazione. Ecco cosa sapere prima di iniziare per organizzare il vostro primo viaggio in bici:

1. Quale bici utilizzare
La bici giusta dovrà essere leggera, stabile e soprattutto comoda: le city bike sono sicuramente l’ideale per affrontare brevi distanze, tragitti cittadini e ciclabili ma anche percorsi di campagna o sterrati non accidentati. Se intendete organizzare le vacanze in bici ricordate che dovrete trascorrere in sella tante ore e avere la possibilità di cambiare posizione: nel caso di tragitti di lunga durata è dunque preferibile optare per i modelli ibridi e quelli specifici da cicloturismo.

2. Quale percorso scegliere
Per capire dove andare e come scegliere gli itinerari per un viaggio in bici è indispensabile tenere conto della vostra preparazione fisica ed esperienza sulle due ruote, pensando in particolare alla vostra capacità di affrontare dislivelli e terreni di ogni tipo o di dover pedalare a lungo. Soltanto con una buona consapevolezza dei vostri limiti potrete scegliere il percorso più adatto: se siete alle prime armi è sconsigliato avventurarsi in sentieri di montagna o in strade poco battute. Meglio optare per le ciclovie, perfette per tutta la famiglia, o per strade poco trafficate, che vi offriranno un fondo stradale regolare e la possibilità di godere anche di punti panoramici, in totale serenità.

3. Come prepararsi fisicamente
Quando si è inesperti affrontare lunghi tragitti in sella può essere impegnativo: ciò che più richiede una buona preparazione non è la singola tappa giornaliera ma quelle da affrontare nei giorni successivi con la stanchezza sulle gambe, ecco perché allenarsi per un viaggio in bici è indispensabile, vi eviterà infortuni permettendovi di godere in ogni istante del paesaggio, senza lasciarvi abbattere da stanchezza e fatica.
Per prepararsi fisicamente è indispensabile abituare pian piano il fisico allo sforzo: se non sapete quanti km percorrere al giorno in un viaggio in bici iniziate con distanze anche molto brevi, senza fretta. Partite con uscite di pochi chilometri per poi aumentare il chilometraggio di settimana in settimana, variando anche la velocità. Non dimenticate di inserire anche qualche allenamento in salita o uscite su tracciati con variazioni di pendenza, così da prepararvi ai dislivelli che dovrete affrontare durante il viaggio.

cosa sapere per organizzare viaggio in bici

4. Organizzare i bagagli
Quello in bici è senza dubbio un’esperienza all’insegna dell’avventura e, di certo, non potrete portare con voi tutti i comfort di casa, ma dovrete selezionare l’essenziale per affrontare al meglio il vostro percorso. Esistono tanti modi per trasportare in sicurezza i vostri bagagli sulla bici: se il vostro mezzo è dotato di portapacchi potrete disporre le borse nella parte posteriore e utilizzare le pratiche corde per assicurare stabilità al vostro equipaggiamento. Ovviamente questa soluzione è quella che vi assicura maggiore capienza ma renderà la vostra bike meno maneggevole.
Al contrario, scegliendo le borse da manubrio o da sellino ed una da telaio, in aggiunta ad un portadocumenti potrete organizzare al meglio il necessario, senza rendere il vostro carico troppo pesante da trasportare.

5. Cosa portare
In base alla capienza delle vostre borse potrete scegliere la giusta attrezzatura per cicloturismo e bikepacking da portare con voi: se avete a disposizione uno zaino o una valigia di piccole dimensioni non dimenticate le cose indispensabili per affrontare il percorso in bici in sicurezza, come un kit di pronto soccorso, snack e acqua per idratarsi tra una sosta e l’altra ed un giubbotto catarifrangente per essere ben visibili anche in caso di guida notturna o in tratti di strada particolarmente pericolosi. Ricordatevi di equipaggiare al meglio anche la vostra bike, installando le luci di posizione per segnalare la vostra presenza: il radar retrovisore della serie Garmin Varia vi permette di essere visibili agli occhi degli automobilisti già da 1,5 km di distanza e, associandolo al ciclocomputer Garmin Edge, potrete osservare i veicoli in avvicinamento da dietro a partire da 140 metri di distanza.

6. Dove dormire
Se amate l’avventura di sicuro la tenda sarà il posto migliore in cui trascorrere la notte e certamente non avrete difficoltà a trovare un buon campeggio, ma potrebbe non essere il bagaglio più leggero da trasportare. Prima di partire documentatevi sulle condizioni meteo e il clima che vi troverete ad affrontare: una soluzione per pernottare in caso di tempo instabile possono essere gli ostelli, ideali per chi viaggia da solo, che garantiscono una doccia calda ed una colazione abbondante. Se preferite la comodità degli alberghi o intendete optare per un pacchetto completo, ricordatevi di prenotare la struttura alberghiera prima di partire in modo da non incorrere in sorprese dell’ultimo minuto.

7. GPS
Affrontate il vostro primo viaggio in bici con un buon dispositivo GPS da posizionare sul manubrio: vi consentirà di monitorare al meglio il percorso e ritrovare la strada in caso di deviazioni. Con i ciclocomputer Garmin sulla bike potete pianificare, precaricare il percorso e le tappe ed esplorare senza perdere mai la direzione: con Edge Explore ad esempio, pedalerete in tutta sicurezza lungo percorsi e sentieri preferiti dai ciclisti ed avrete indicazioni sempre precise, svolta dopo svolta, fino a destinazione.

Grinta, passione e… i consigli di Garmin, ora siete pronti per il vostro primo viaggio in bicicletta!