Italia | Italy
Skip navigation links
Spedizione gratuita su tutti gli ordini superiori a € 30.

Smartband: guida alla scelta, novità e consigli per l’acquisto

Quando si parla di smartband, una guida alla scelta non può che essere utile. Sono dispositivi ormai molto comuni e sul mercato non mancano le proposte: attenti però a scegliere una smartband che sia non solo affidabile e funzionale, ma anche adatta alle vostre esigenze, basiche o avanzate che siano.

Ma partiamo dal principio.

Che cos’è una smartband?

Nel vasto e variegato mondo dei wearable, le smartband rappresentano tutti quei dispositivi a metà tra i gli activity tracker e gli smartwatch. Rispetto ai comuni contapassi hanno la possibilità di comunicare con i nostri smartphone tramite Bluetooth in modo da fornirci informazioni di base direttamente sul display – come le notifiche e il meteo – oppure funzionalità standard come il controllo della riproduzione musicale dello smartphone o la funzione Trova il mio telefono, che fa squillare la suoneria e accende il LED della torcia in caso dovessimo smarrire il prezioso device.

Rispetto invece ai più evoluti smartwatch, le smartband non hanno la possibilità di scaricare ed installare app o di personalizzare il quadrante.

Activity tracker Smartband Smartwatch
Grazie ad un accelerometro integrato monitora le attività fitness quotidiane come il conteggio dei passi, dei piani di scale saliti, delle calorie bruciate o la distanza percorsa a piedi. Comunicano con lo smartphone solo per trasferire i dati registrati al proprio account Garmin Connect. Svolge la stessa funzione di monitoraggio degli activity tracker ma la comunicazione con lo smartphone è più profonda e permette di visualizzare informazioni sul display della smartband o di gestire alcune funzioni dello smartphone direttamente dal polso. Oltre ad offrire funzioni di activity tracking, è una vera e propria estensione dello smartphone: sfrutta il traffico dati del telefono per offrire servizi più specifici, permette l’installazione di app, la personalizzazione del quadrante, la memorizzazione di brani musicali e la sincronizzazione con Spotify e Deezer.

 

Smartband, i nostri consigli per gli acquisti

Che usiate una smartband per allenarvi o semplicemente per tenere traccia delle vostre attività giornaliere, c’è un dispositivo Garmin fatto apposta per voi. Nella guida alla scelta per smartband, troverete tre modelli, diversi per funzionalità o estetica.

vívofit 4: la smartband con il miglior rapporto qualità/prezzo

contapassi vivofit 4

Nella guida alla scelta di una smartband non potevamo che partire da un entry level. Garmin vívofit 4 rappresenta il miglior compromesso tra costo e funzioni. Pur essendo infatti un modello basico ed essenziale di activity tracker, può contare su display a colori, retroilluminato e personalizzabile, e autonomia della batteria fino ad un anno. È leggero e sottile, quindi potete indossarlo senza problemi anche di notte, durante il sonno.

Durante il giorno invece, riconosce automaticamente l’attività che state svolgendo, tiene traccia dei passi fatti, della distanza percorsa, delle calorie bruciate, dei minuti di attività fisica intensa (l’Organizzazione Mondiale della Sanità, consiglia almeno 150 minuti alla settimana); calcola gli obiettivi di passi giornalieri e vi sprona a rimanere attivi. E ancora, monitora il sonno e vi permette di visualizzare le informazioni meteo direttamente sul display. È compatibile con l’app per smartphone Garmin Connect Mobile, quindi vi permette di raccogliere i dati delle vostre attività e analizzarli in un batter d’occhio.

vívosport: la smartband con funzioni avanzate

contapassi vivosport

È leggero e pratico come il vívofit 4, ma ha alcune funzionalità in più che potrebbero fare una grossa differenza, soprattutto per chi è alla ricerca di una smartband in grado di accompagnarvi durante il giorno ma anche di seguirvi durante lo sport e negli allenamenti.

Dispone infatti di rilevazione cardio direttamente dal polso e GPS con profili per lo sport integrati: camminata, corsa al chiuso e all’aperto, bici, palestra ed esercizi cardio fitness. A tutto ciò si affiancano importanti misurazioni come la stima del VO2max, il calcolo della Fitness Age, e la funzione Relax Timer per esercizi guidati di respirazione e rilassamento.

La parte “smart” viene soddisfatta in pieno grazie alla visualizzazione delle notifiche dello smartphone direttamente sul display e al controllo remoto della musica o di altri dispositivi Garmin, come le action camera serie VIRB.

Garmin vívosmart 4: il lato raffinato di una smartband

Contapassi vivosmart 4

La smartband Garmin in versione elegante. Grazie al dettaglio delle sue finiture di metallo e al display touch, Garmin vívosmart 4 è il wearable ideale per chi non è disposto a rinunciare allo stile e vuole avere al polso non solo uno strumento performante ma anche un orologio da abbinare a qualunque outfit.

Essendo l’ultima arrivata tra le smartband Garmin, ha introdotto nuove ed importanti novità tecnologiche: monitora il sonno con le fasi REM e, grazie al sensore Pulse OX2 al polso, è in grado di misurare i livelli di saturazione di ossigeno nel sangue sia di giorno che durante la notte.

Grazie al rilevamento della frequenza cardiaca al polso, vivosmart 4 è in grado di quantificare il livello di energia del vostro corpo e lo stress quotidiano e, quando siete “in riserva”, vi consiglia di recuperare le forze e di eseguire esercizi di respirazione per il rilassamento.

Condividi