Orologi Garmin per il nuoto: quale scegliere in base alle vostre esigenze

“Qual è il Garmin migliore per il nuoto?”
È una domanda che ci viene rivolta molto spesso, ma la risposta non è così scontata. Sono diversi i devices Garmin che potete utilizzare per nuotare, ma per scegliere quello giusto è importante capire quali sono le vostre esigenze, l’uso che volete farne e, soprattutto, che tipo di nuotatori siete. Ecco come orientarvi nell’acquisto.

1. Nuotatore livello PRO

Potete considerarvi, in questo caso, nuotatori di livello PRO se, pur essendo sportivi versatili e dedicandovi saltuariamente ad altre attività, il nuoto è il vostro sport principale, sia che lo facciate a livello agonistico che amatoriale e se l’acqua è il vostro elemento principale, in piscina così come al mare.

Il Garmin più adatto a voi è: Swim 2

garmin nuoto swim 2

Garmin Swim 2 vi accompagna in tutte le vostre sessioni di nuoto in piscina ma anche in acque libere. Questa è la novità più importante rispetto al suo predecessore. La durata della batteria arriva fino a 7 giorni, che permette di svolgere in tranquillità tutte le sedute settimanali senza dover ricaricare l’orologio ogni volta. Swim 2 dispone anche dei profili Corsa, Ciclismo e Cardio, così da potervi seguire anche fuori dall’acqua durante allenamenti alternativi al nuoto.

Oltre alle funzioni base di monitoraggio del nuoto (distanza, passo, numero di vasche), che potete controllare in tempo reale in vasca, Swim 2 dispone della funzione Critical Swim Speed, che vi accompagna durante l’allenamento, indicandovi quando accelerare o rallentare in base alla vostra velocità di soglia, personalizzando quindi gli allenamenti. Grazie alla funzione AutoRest, inoltre, Swim 2 si arresta automaticamente al vostro stop, senza che dobbiate essere voi a fermarlo, registrando oltre alle vasche, anche gli esercizi di tecnica.

Grazie al sensore di ultima generazione consente la rilevazione delle frequenza cardiaca al polso subacquea: una funzione innovativa e utilissima, mutuata direttamente dai devices Garmin top di gamma, come il Forerunner 945 e il fēnix 6. Pur essendo specifico per il nuoto, dispone del monitoraggio avanzato delle prestazioni con il calcolo Training Effect, che indica la percentuale di allenamento aerobico e anaerobico.

2. Nuotatore e triatleta

Che pratichiate triathlon ad alto livello oppure no, poco importa. Consideriamo in questa categoria tutti gli sportivi che dedicano al nuoto una parte importante dei loro allenamenti, alternando però in uguale misura sessioni di ciclismo e di corsa.

Il Garmin più adatto a voi è: Forerunner 945

Forerunner 945, insieme alla serie fēnix 6, è lo smartwatch multisport per eccellenza. Nonostante disponga delle stesse funzioni di fēnix 6 Pro, è più sottile e leggero: pesa solo 50 grammi e questo lo rende preferibile per gli sportivi, specie in gara o in allenamento. L’autonomia arriva fino a due settimane in modalità smartwatch e fino a 36 ore in modalità GPS per accompagnarvi anche nelle gare più lunghe.

Con il Forerunner 945 avrete a disposizione tutte le funzioni per il nuoto di Swim 2, comprese quelle più avanzate per il monitoraggio e l’analisi degli allenamenti, in piscina e in acque libere, e la rilevazione cardio al polso sott’acqua.

Ovviamente, dispone del profilo Triathlon, specifico per le gare e in grado di rilevare, oltre alle performance nelle tre discipline, anche le transizioni e le zone cambio. Troverete anche tutte le metriche fisiologiche che Garmin è in grado di rilevare, compresi Performance Condition, Training Status e Training Load Focus.

3. Nuotatore occasionale

Appartenete a questa categoria se il vostro profilo è principalmente rivolto verso altri sport come il running, il fitness o le attività outdoor come trekking e l’escursionismo, ma anche se siete sportivi che vogliono alternare alle loro attività principali delle sessioni di scarico in acqua, senza troppe ambizioni.

I Garmin più adatti a voi sono il Forerunner 245, il vívoactive 4 o Instinct

orologi per il nuoto garmin

Sono tutti e tre smartwatch versatili, con molti profili sportivi precaricati e funzioni base per il nuoto in piscina, come il conteggio delle vasche, riconoscimento automatico dello stile di nuoto, rilevamento della distanza, passo, numero/frequenza delle bracciate e calorie.

Forerunner 245 (disponibile anche in versione Music), con dinamiche di corsa e metriche fisiologiche è più adatto a chi svolge principalmente running, mentre il vívoactive 4, con display touch e funzioni smart avanzate come la musica e Garmin Pay, è più adatto agli sportivi che desiderano anche avere al polso uno smartwatch completo.

Sia il Forerunenr 245 che il vívoactive 4 sono integrati con il profilo Piscina. La campionatura del segnale GPS però è diversa rispetto sia allo Swim 2 che al Forerunner 945 e per questo non sono adatti al nuoto in acque libere, nemmeno installando la app dedicata. Per il nuoto in acque libere potete scegliere Instinct, ora disponibile anche in versione con ricarica solare.