Garmin Edge 130, il ciclocomputer di Juri Ragnoli

Juri Ragnoli e il suo inseparabile Garmin Edge 130, il ciclocomputer leggero e funzionale che l’atleta dello SCOTT RACING TEAM ha scelto per la preparazione del Mondiale 2018. Ecco perché.

Juri Ragnoli - Garmin Edge 130

Juri Ragnoli veste i colori dello SCOTT RACING TEAM. Con questa maglia si sta togliendo molte soddisfazioni. Il 15 settembre 2018, ad esempio, lo attende l’appuntamento con il mondiale UCI Mtb Marathon, in programma ad Auronzo di Cadore, in provincia di Belluno.

Nelle settimane di allenamento che hanno preceduto l’evento, si è allenato insieme al suo Garmin Edge 130, lo stesso dispositivo che ha scelto di utilizzare il giorno della gara. Un ciclocomputer leggerissimo, ma allo stesso tempo dotato di tutte le funzioni necessarie per affrontare un appuntamento così importante nel migliore dei modi.

“Durante la gara – ci ha spiegato – sono solito visualizzare soprattutto la schermata dell’altimetria, in particolare quella che mi attende nei 1500 metri successivi, e altri due importanti campi dati, la distanza e l’altitudine. Questo mi permette di capire sempre, con un solo colpo d’occhio, a che punto di gara sono, anche quando conosco bene il percorso, come nel caso di Auronzo di Cadore”.

Juri Ragnoli - Garmin Edge 130

“Il Garmin Edge 130 è leggerissimo e lo schermo, nonostante le dimensioni ridotte, mi garantisce sempre un’ottima visibilità, in qualsiasi condizione. Ed è fondamentale per me avere tutte le informazioni a disposizione in una frazione di secondo. Mi permette di restare concentrato e non perdere di vista la strada”.

Per Juri Ragnoli, il ciclocomputer Garmin è utilissimo anche per i dati che è in grado di raccogliere.

“La frequenza cardiaca, ad esempio, che mi dà in qualche modo la misura della mia prestazione e dei margini che ancora ho. E poi il dato della potenza, nel caso in cui decida di montare un power meter. Anche questo un dato che, quando si disputa una gara importante come un mondiale, può essere molto utile”.

Garmin Edge 130, il ciclocomputer leggero e aerodinamico

Garmin Edge 130 è un GPS ciclocomputer da soli 33 g, dotato di display MIP da 1,8″ in bianco e nero di facile lettura in tutte le condizioni di luce ambientale.
È impermeabile IPX7 e garantisce un’autonomia della batteria fino a 15 ore, sufficienti anche per le uscite in bici prolungate.
I satelliti GPS/GLONASS servono a localizzare con rapidità e l’integrazione del sistema geostazionario GALILEO offre maggior precisione alla vostra posizione. Questa caratteristica vi permette di avere dati su tempo, distanza e velocità in tempo reale.
Con la sua interfaccia a cinque bottoni è perfettamente gestibile anche in MTB, come conferma Juri: nel piccolo sta la sua grandezza perché dotato di uno schermo generoso che fornisce fino a otto campi dati per offrire in un colpo d’occhio tutti i parametri che servono.

Non teme le forti vibrazioni di una dura discesa su sterrato, tanto meno un’uscita su strada. Edge 130 grazie alle sue dimensioni è polivalente ed eclettico.

Garmin Edge 130 - ciclocomputer

Sensori integrati

L’altimetro e il barometro integrati migliorano l’esperienza di navigazione indicando l’elevazione s.l.m e la pendenza della salita. Direttamente su una pagina dedicata potrete visualizzare il profilo altimetrico, arricchito da due campi dati, da impostare in base alle vostre esigenze, per esempio l’ascesa totale e la quota.

Sistema di sicurezza integrato

E visto che la sicurezza, anche in bici, deve venire prima di tutto, Edge 130 è compatibile con il sistema integrato Varia Radar, per rilevare i veicoli in avvicinamento fino a 140 metri di distanza.

Garmin Varia Radar

Associando Garmin Edge 130 al vostro smartphone e all’applicazione Garmin Connect/Mobile, potrete sfruttare la funzione LiveTrack, per il rilevamento in tempo reale della vostra posizione da remoto.

Condividi