Rullo Smart o Basic: come decidere?

La gamma di rulli e smart trainer Tacx abbraccia le esigenze e richieste di tutte le tipologie di ciclista. Questa varietà è, alla fine, la bellezza di questo sport: indipendentemente dal livello di preparazione e budget è possibile divertirsi e trovare una soluzione adatta alle proprie tasche.

Ma tra un trainer smart e uno basic come è possibile capire qual è il modello più adatto per sé? Se avete trasformato il vostro garage in una vera e propria palestra di sudore e sofferenza dove trascorrere ore di fronte a schermo e ventilatore, allora non desidererete nulla di diverso dalla Tacx NEO Bike o lo smart trainer top di gamma, ovvero Tacx NEO 2T Smart, un concentrato di innovazione e tecnologia.

Differenze tra Smart trainer e Basic

Esistono comunque altre soluzioni che potrebbero adattarsi meglio alla vostra situazione e dotazione tecnica ma altrettanto adatte per migliorare la propria forma fisica. Le differenze principali che distinguono gli smart trainer interattivi dai classici turbo trainer sono quattro:

  1. Dati di potenza, velocità e cadenza integrati
  2. Resistenza automatica Vs. resistenza manuale
  3. Connettività completa a serie Edge e app di allenamento
  4. Costo

Le funzioni smart di uno smart trainer ovviamente hanno il loro valore. Ci sono poi altri parametri importanti come, silenziosità, accuratezza, precisione e simulazione della pedalata che fanno degli smart trainer, strumenti di un livello superiore.

smart trainer e basic trainer
Tacx Flux S (smart) e Tacx Blue Matic (basic)

Pedalare su un Basic Trainer

I turbo trainer Basic fanno esattamente quello che serve a un ciclista. Permettono di allenarsi al chiuso quando fuori piove o fa troppo freddo, di regolare la resistenza (seppur manualmente) e, se sarete sufficientemente motivati, contribuiranno sicuramente al miglioramento della vostra forma fisica. Con un basic trainer potrete divertirvi su lunghe salite, magari guardando la TV, ascoltando musica oppure usando come base i video Tacx.

Ma… se spendete ore e ore sui rulli e volete migliorare come ciclisti, avete bisogno di conoscere quanto sforzo state mettendo in campo. I rulli basic, a differenza degli smart trainer, non forniscono i dati in uscita di potenza, cadenza e velocità e, in questo caso, dovrete dotarvi di sensori aggiuntivi per la vostra bici, come i sensori di velocità e cadenza Bluetooth o il misuratore di potenza Vector 3.

Inoltre, l’esperienza di pedalata indoor su un basic trainer è indubbiamente meno realistica e accurata, soprattutto per il fatto che la resistenza non si regola automaticamente in base all’allenamento, al percorso o la simulazione tramite l’app di Tacx o altre app popolari come Zwift. Questo è un fattore da considerare se prevedete di passare molto tempo sui rulli.

Conclusione

La scelta dipende molto da quanto l’allenamento indoor sia importante per voi e il vostro allenamento. Ovviamente… è la gamba a fare la differenza e anche su un trainer basic la qualità dell’allenamento è indiscussa. Altrettanto vero che una volta provato uno smart trainer sarà difficile rinunciare all’esperienza che è in grado di regalare.