Skip navigation links

MTB, cosa devi sapere per iniziare e le scelte da fare

La MTB è una disciplina affascinante: unisce la passione per il ciclismo a quella per l’outdoor e l’offroad. Ma cos’è importante sapere prima di iniziare a praticare MTB? Quali sono le decisioni che dobbiamo prendere per iniziare con il piede giusto? Lo abbiamo chiesto a Elena Martinello, super-appassionata di ciclismo e co-fondatrice di Ride Like A Girl.

Sei già un ciclista ma fino ad ora hai sempre e solo pedalato su strada? Oppure non hai mai pedalato e vuoi avvicinarti al mondo della mountain bike? Iniziare a pedalare con le ruote grasse (anni fa la MTB era conosciuta anche com rampichino) è molto semplice: basta fare attenzione ad alcuni passaggi essenziali per farsi trovare pronti ed essere preparati ad ogni evenienza.

L’acquisto della bici

Se non avete troppa dimestichezza con radici, sassi, terreni sconnessi e magari bagnati, il primo consiglio che mi sento di darvi per iniziare, circa la scelta della bici MTB, è quello di scegliere una bici della taglia giusta per voi e, se decidete di prenderne una usata, che sia in buone condizioni.

Volete rispolverare la vecchia MTB che giace da anni in cantina? Nessun problema, ma assicuratevi che tutto sia funzionante e lubrificato: controllate bene i freni, pulite e lubrificate la catena e sostituite gli pneumatici, che molto probabilmente dopo tanto tempo si saranno induriti e seccati. Se invece non avete una MTB da rispolverare, ma ancora non siete decisi ad acquistarla, provate ad affittarne una: vi servirà per capire quale tipo di MTB fa al caso vostro.

La scelta della MTB e della disciplina

Per chi è del mestiere, è normale classificare una MTB con i termini front o full. Quando si parla di MTB front si intende una bicicletta ammortizzata solamente nella parte anteriore (forcella); se si parla di full si intende invece una MTB dotata di ammortizzatore anche nella parte posteriore.

Secondo la mia esperienza, per iniziate con la MTB vi conviene optare fin da subito per una MTB full suspension, che vi aiuterà molto su ogni tipo di terreno che andrete ad affrontare riducendo moltissimo le vibrazioni che poi si ripercuoteranno sulla colonna vertebrale e sui muscoli della schiena. Esistono molti tipi di sospensioni e misure, quando si parla di MTB, che variano in base alla disciplina che volete praticare.

Con la mountain bike, così come la bici da strada, ci si può sbizzarrire. Sono tante le discipline che richiedono l’utilizzo di biciclette MTB, ma con caratteristiche tra loro molto diverse: Cross Country (XC), Marathon, All Mountain, Enduro, Down Hill (DH).

Percorsi e itinerari per MTB

Bene. Avete la bici giusta, sapete quello che volete ma… dove andare? Per chi abita in collina o in montagna programmate un’uscita in MTB è molto facile: probabilmente c’è un sentiero che passa proprio dietro casa e si collega ad altre strade sterrate. Se però volete iniziare ad andare in MTB e non sapete dove andare a fare pratica, se non conoscete percorsi e itinerari, potete semplicemente decidere in quale località volete pedalare e trovare una traccia GPS da caricare sul vostro ciclocomputer per MTB, come Edge 530, perfetto per le discipline offroad.

Con il nuovo Edge 530 (così come Edge 830) potete sfruttare applicazioni come Trail Forks e Komoot, aggiornate quotidianamente con nuovi tracciati per MTB di tutto il mondo e trovare in tempo reale i sentieri più vicino a voi. Vi consiglio di iniziare dai percorsi più semplici, per poi affrontare via via tratti più impegnativi e tecnici.

Valutate anche l’idea di un buon corso di guida MTB, che vi sarà utile per apprendere la tecnica e imparare a manovrare al meglio una MTB. Così potrete divertirvi senza timore, affrontando ogni tipo di terreno. E mi raccomando: sempre casco in testa. La sicurezza prima di tutto!

Se poi volete approfondire l’argomento, mi trovate anche su Garmin Bike Lab, la community Facebook di Garmin dedicata agli appassionati di bici da strada e MTB.

Condividi