Moto fuoristrada: appuntamento a Sanremo con Hardalpitour 2018 e GPSMAP 276Cx

Appassionati di moto fuoristrada, non perdetevi l’edizione 2018 di Hardalpitour, dal 7 al 9 settembre: tre giorni di viaggio da Sanremo a Sestriere, in compagnia del Garmin GPSMAP 276Cx.
E perché non del Montana? Ecco perché.

Garmin GPSMAP 276cx su Enduro Action3

Dal 7 al 9 settembre torna Hardalpitour, un’occasione imperdibile per condividere la passione per la moto fuoristrada, senza velleità agonistiche. L’unica ambizione è riscoprire la cosiddetta “viabilità minore”, tra percorsi sterrati su strade a fondo naturale.
Le tracce della Hardalpitour Hat Sanremo Sestriere sono state registrate con il GPSMAP 276Cx. È lo stesso dispositivo che vi consigliamo di utilizzare se pensate partecipare ma anche, semplicemente, se la moto fuoristrada è la vostra passione.

Perché per la moto fuoristrada il GPSMAP 276Cx è meglio del Montana?

Ce lo siamo fatti spiegare da Massimo d’Eramo, Cartography & Content Manager Garmin.

GPSMAP 276Cx

Garmin Montana 680

“Moltissimi prodotti Garmin sono dotati di GPS ma se sono tanti è proprio perché ciascuno di loro è progettato per rispondere ad esigenze diverse. Il fenix 5 Plus, ad esempio, è fantastico per chi pratica sport outdoor; lo zumo, restando nel mondo delle due ruote, è più adatto al granturismo su strada che alla moto fuoristrada. Il Garmin Montana è forse quello che più si avvicina alle esigenze di chi fa moto fuoristrada, perché è pensato per essere utilizzato sui sentieri, su strada e in acqua. Nel caso della Hardalpitour, tuttavia, è sicuramente più indicato il GPSMAP 276Cx.
Prima di tutto perché è dotato di uno schermo molto ampio, da 5”, che permette di avere tutte le informazioni subito disponibili, con un rapido colpo d’occhio, senza distrarsi dalla guida. È leggibile anche in pieno sole con ampio angolo di visuale. Il 50% del percorso dell’Hardalpitour si correrà di notte, quindi è importante che chi guida non debba affaticare la vista in caso di scarsa illuminazione”.

Pratico, funzionale, perfetto per i viaggi in moto fuoristrada

“Il dispositivo poi si attiva in modo molto pratico, attraverso la tastiera. L’utilizzo di tasti dedicati per ogni funzione, invece dei comandi touchscreen del Montana, permette di accedere in modo molto rapido e diretto ai comandi, senza bisogno di effettuare più selezioni dal menù. Per chi sta guidando con i guanti o in condizioni particolari, come su tratti sterrati, è un vantaggio non indifferente“.

Garmin GPSMAP 276cx su Enduro Action

“È robusto, resistente agli urti, impermeabile, praticamente ha tutto quello che serve per una moto fuoristrada che si trova spesso su percorsi accidentati. Inoltre il suo ingombro è perfetto per i cruscotti delle enduro. Il GPSMAP 276Cx è quindi uno strumento di livello superiore, ideale per i professionisti o comunque per chi ha già una certa esperienza con le moto fuoristrada. Per finire, la batteria a un’ottima durata, inoltre il GPSMAP 276Cx ha Bluetooth e WiFi integrati“.

Ah, lo sappiamo che i GPSMAP di Garmin sono resistenti e non si rompono mai. Però valutate di approfittare delle tante promo per la rottamazione dei vecchi dispositivi: averne uno nuovo e aggiornato vi permetterà di viaggiare con tutte le funzioni disponibili. E non vi obbligherà, ad esempio, a dover spezzettare le tracce col computer per renderle compatibili con gli strumenti obsoleti, che avevano una memoria minore.

Condividi