Come Correre più a Lungo

Prima o poi tutti i runner, dopo le prime 5K e 10K, si trovano ad affrontare il famoso quesito: come correre più a lungo? Imparare a gestire distanze maggiori non è così semplice come sembra, per gli amatori ma anche per i runners più evoluti.

Spesso si tende infatti ad aumentare i km di corsa senza un’adeguata pianificazione, ma come spesso accade ricorrendo al “fai da te” il risultato è di allontanarsi dai propri obiettivi e vanificare gli sforzi compiuti.

Come riuscire dunque a correre più a lungo e migliorare le performance? Un primo passo è quello di affidarsi a Garmin Coach: una volta impostato il vostro obiettivo su distanza e passo vi fornirà un piano di allenamento gratuito e completo che si adatta al vostro livello di forma e alle prestazioni delle singole sessioni di corsa. Ma questo non basta. Ecco alcuni consigli da mettere in pratica per ottimizzare al meglio le vostre sessioni di allenamento.

Come aumentare la distanza nella corsa

Per riuscire a correre più a lungo è indispensabile mantenere alta la motivazione, evitando però di far diventare ogni allenamento un motivo di stress, così da viverlo come un piacevole e irrinunciabile impegno quotidiano. Esistono tanti modi per riuscirci, ve ne abbiamo segnalato almeno 5 che vi saranno utili per avvicinarvi all’obiettivo:

1. LUNGHI, LUNGHI, LUNGHI
Indipendentemente dal livello atletico e dalla vostra esperienza nella corsa, il tutto e subito non funziona: che siate principianti o runners esperti, la progressione è il metodo migliore per correre più a lungo.
Non puntate subito a correre più veloce, meglio iniziare piano e concludere le vostre corse lunghe, puntando soprattutto sulla resistenza piuttosto che ad incrementare il ritmo e l’intensità. Per monitorare al meglio ogni allenamento potete aiutarvi con un cardiofrequenzimetro: i dispositivi Garmin della serie Forerunner, vi consentono di gestire al meglio ogni allenamento fornendovi i valori di frequenza cardiaca, le metriche di performance e le dinamiche di corsa per capire in che modo, tutti questi parametri combinati, influiscono sul miglioramento della resistenza.

Allena la resistenza nella corsa con la serie Garmin Forerunner

2. CAMBIA PERCORSO
Per aumentare la durata dell’allenamento diventa fondamentale allontanare la noia: abituarsi allo stesso percorso nel tempo può essere demotivante. Provate invece a correre su diversi tipi di terreno, variando anche la pendenza, così da modificare gli appoggi ed allontanare il rischio di infortuni. La ripetizione continua dello stesso movimento, per di più su un percorso sempre identico, può essere causa di infiammazioni tendinee. Meglio quindi prevenire e cambiare la falcata prevedendo di inserire anche salite e discese nell’allenamento.

3. CORRI IN GRUPPO
La motivazione è alla base di tutto. Soprattutto quando si devono affrontare tanti chilometri, può capitare però di sentirsi scoraggiati o particolarmente stanchi, ed è in casi come questo che diventa particolarmente utile allenarsi in gruppo: condividere la fatica, e soprattutto i chilometri, può essere una valida strategia per affrontare gli allenamenti più lunghi e riuscire a spingersi oltre i propri limiti senza pensare alla fatica.

4. DIVIDI L’ALLENAMENTO IN DUE PARTI
Se correre per tanti chilometri di seguito vi spaventa, una valida alternativa è quella di dividere la sessione in due parti, lontane tra loro. Un esempio? Pianificare un allenamento la mattina ed un altro la sera per coprire l’intera distanza programmata per la giornata invece di concentrarsi su un’unica uscita, spesso più difficile da gestire sia in termini di tempo che da un punto di vista mentale.

5. SII COSTANTE
La costanza è una delle chiavi per aumentare la resistenza: per incrementare la capacità aerobica, ovvero la quantità di ossigeno che i muscoli sono in grado di utilizzare, è indispensabile allenarsi con regolarità e puntare ad introdurre più corse lente, tralasciando momentaneamente la velocità. Da non trascurare ovviamente una corretta alimentazione e un sonno di qualità per reintegrare le energie e rigenerare il corpo.
Gli smartwatch Garmin, grazie alle funzioni di activity tracking avanzate, raccolgono informazioni sulla vostra salute per tutto il giorno e anche di notte, monitorando il sonno e analizzando la qualità del vostro riposo, oltre alla frequenza cardiaca, lo stress e la respirazione, così da capire il vostro stato di forma e pianificare al meglio gli allenamenti successivi.

Monitora il tuo stato di forma con i running watch di Garmin