Bye-bye Foot Pod… il passo per la corsa indoor si monitora con l’orologio

Matteo BortesiProduct Manager Sport & Fitness di Garmin Italia

Alcuni di voi avranno sicuramente notato che il Foot Pod, lo storico accessorio per il rilevamento della distanza e della cadenza per le attività di corsa in assenza di segnale GPS o indoor – come ad esempio la corsa sul tapis roulant – non è più presente nel catalogo di Garmin già da qualche tempo. Questo perché negli ultimi anni abbiamo assistito ad un’evoluzione dei sensori Garmin per la rilevazione del passo o della posizione extra-GPS come gli accelerometri, i magnetometri e i giroscopi, oggi direttamente integrati all’interno dei wearable da polso.

Ad oggi gli unici accessori esterni per la rilevazione delle metriche di corsa avanzate sono il Running Dynamics Pod, la fascia cario HRM-Run, HRM-Tri e HRM-Pro. Tuttavia, nonostante questi dispositivi offrano una quantità di dati impressionante sulla tecnica e la frequenza cardiaca, non sono in grado di monitorare la distanza, il passo e, di conseguenza, nemmeno la velocità della corsa.

Detto questo, come faccio a capire se il passo o la cadenza in situazioni di allenamento indoor è corretto?

La risposta è molto semplice: basta calibrare il vostro wearable con la distanza visibile sul tapis roulant o con la distanza coperta sulla pista indoor. Questo vale per tutti i prodotti Garmin da polso che abbiano le app Tapis Roulant e Corsa Indoor precaricate. La procedura varia a seconda del modello ma, in linea generale, questi sono i passaggi da seguire:

  1. Avviate l’app Tapis Roulant e correte per almeno 1,5 km (meglio 2 km)
  2. Al termine della corsa selezionate Stop
  3. Selezionate Salva e Calibra
  4. Con tasti freccia Su e Giù inserite la distanza corretta
  5. Selezionate Fatto

Questa operazione avrà effetto sull’accelerometro interno, che sarà quindi più preciso nel calcolare la distanza nelle prossime sessioni di corsa indoor ad un ritmo simile. La calibrazione al termine della corsa non correggerà o regolerà i dati sul giro registrati durante l’attività stessa come il passo per giro, la frequenza cardiaca media per giro, calorie per giro, etc…

NOTA BENE. Affinché l’accelerometro lavori al meglio è consigliabile correre con un passo di almeno 7:30 min/Km. Inoltre, se il braccio smette di oscillare per più di 5 secondi avverrà un’interruzione della rilevazione.

NOTA BENE 2. E’ buona norma non mettere a confronto attività indoor con quelle all’aperto poiché il passo e la distanza di corsa rilevate sono soggette ad assenza di vento, umidità, temperature diverse, zone d’ombra, di sole, trazione magnetica o elettrica del motore, taratura di fabbrica, stabilità e omogeneità della superficie e molti altri fattori. In altre parole, se siete in grado di correre a 4:30 min/km sul tapis roulant non dovete rimanere delusi se all’aperto diventeranno 4:45 min/km. Sarà del tutto normale!