Italia | Italy
Skip navigation links

Le 5 maratone più belle d’Italia per Corro Ergo Sum

Quali sono le maratone più belle d’Italia? Quali vale la pena correre? Per le maratone italiane vale la premessa che avevamo fatto per le maratone più belle del mondo: una gara può valere la pena per il percorso, un’altra per l’organizzazione, un’altra ancora per la città che la ospita. A ognuno la sua preferenza.

E tuttavia, se state preparando una maratona e siete indecisi su quale scegliere, vorremmo darvi qualche spunto. Così, dopo aver chiesto a Stefano Baldini qualche consiglio su come correre una maratona, a Iader Fabbri spiegazioni circa l’alimentazione per la maratona, abbiamo chiesto nuovamente a Dario Marchini, giornalista di Runner’s World e autore di Corro Ergo Sum, quali sono le 42 km a cui vale la pena iscriversi, per i motivi più diversi. Vediamo quali sono, secondo lui, le maratone più belle d’Italia.

Le maratone italiane che vale la pena correre

Quando si parla delle più belle maratone italiane vengono subito in mente le fab-four del nostro bel-Paese: Roma, Milano, Firenze, Venezia. Quattro manifestazioni (uniche Gold secondo i parametri Fidal) che, con circa 30.000 partecipanti complessivi, da sole sono in grado di coprire gran parte della richiesta degli irriducibili delle quarantadue chilometri.

Ma sono una sessantina (59 per la precisione) le maratone che nel 2019 si svolgeranno in Italia, tra gennaio e dicembre. Alcune storiche e consolidate come quella di Reggio Emilia, di Torino, di Verona o di Padova, alcune (ancora sconosciute) alle loro prime edizioni, come Lucera Città d’Arte in provincia di Foggia, la Grecia Salentina a Calimera in provincia di Lecce, l’Ecomaratona Pratese in Toscana o quella di Genova. Probabilmente una proposta troppo elevata e disomogenea, che avrebbe bisogno di un regolamento più ferreo da parte della Federazione Italiana di Atletica Leggera, ma allo stesso tempo un calendario senza eguali, che offre la possibilità di godere, ad ogni latitudine, di tutte le bellezze offerte dal nostro Paese.

Per chi volesse qualche consiglio sulle prossime sfide da affrontare, tra le maratone più belle d’Italia, ecco cinque proposte non scontate per vivere un’esperienza diversa, nuova o per rimettersi in gioco nuovamente sulla distanza regina.

La più veloce: Milano Marathon

L’avevo già inserita nel mio precedente articolo sulle maratone mondiali come nuova rappresentante del tricolore e, dopo gli ultimi incredibili risultati, non posso non riproporla. La Milano Marathon è indiscutibilmente il percorso più veloce d’Italia, il tracciato lungo il quale provare a sfidare definitivamente il cronometro. Lunghi rettilinei, meno curve, pavé ridotto, ma senza rinunciare ad attraversare le zone più iconiche della città, dal Duomo a City Life, che l’hanno rilanciata come capitale del turismo internazionale. Risultati che costringono Milano a puntare sempre più in alto per riuscire ad entrare nell’olimpo delle maratone mondiali. Personal Best.

maratona di milano
La maratona di Milano fa parte delle fab-four ed è sicuramente tra le maratone più belle d’Italia

La più epica: La Filippide

Correre come Filippide, l’emerodromo ateniese che nel 490 a.C. corse da Maratona ad Atene dando il via, secondo la leggenda, alla moderna maratona. Senza orologi. Senza GPS. Senza cardiofrequenzimetro. Senza cellulare. Seguendo semplicemente un percorso privo di ogni segnaletica chilometrica. Partenza e arrivo. Godendo dell’isolamento spazio-temporale e delle bellezze naturalistiche della provincia di Ragusa, in un luogo suggestivo soprannominato Il Balcone di Sicilia.

Una sfida contro sé tessi prima di tutto, dove l’ultimo viene premiato con una corona d’ulivo come il primo arrivato. Un’esperienza unica, per chi vuole vivere le semplici e più spartane emozioni che solo la maratona è in grado di regalare. Nike!

filippide - maratona di ragusa
La Filippide, alla Maratona di Ragusa, è un tuffo nel passsato… senza GPS?!!

La più giovane: Parma Marathon

Giunta alla sua quarta edizione, è sicuramente la fuori quota tra le novità del panorama italiano. Nonostante un calendario fitto, la maratona di Parma, è riuscita ad inserirsi tra le maratone più interessanti e partecipate del Nord Italia, perfetta anche come trampolino di lancio per gli appuntamenti che la seguono.

Un’organizzazione giovane, fresca, intraprendente che ha saputo valorizzare il proprio territorio, senza paura di mettersi in gioco e confrontarsi con realtà più radicate. Non a caso anche la più datata Verdi Marathon è passata quest’anno sotto la loro diretta supervisione. Veloce quanto basta, ha anche il vantaggio di poter offrire un terzo tempo (culinario) ineguagliabile. Chi ben inizia…

maratone piu belle italia - parma
La Maratona di Parma, tra le più belle d’italia, è giovane ma con grandi potenzialità

La più affascinante: Brixen Dolomiten Marathon

Non è una maratona nel significato più classico del termine, ma la Brixen Dolomiten Marathon è sicuramente una delle corse più affascinanti dell’intero panorama europeo. Quarantadue chilometri (e 195 m) e 2.340 metri di dislivello positivo lungo una balconata naturale che si affaccia sulla valle dell’Adige. Tratti di lastricato, asfalto, boschi, prati, che risalgono lungo il crinale delle Dolomiti, partendo da Bressanone fino ad arrivare all’altopiano del Plose (2.450 m).

Una vista mozzafiato, uno scenario unico, un percorso selettivo. Gli ingredienti ideali per vivere un’esperienza diversa ed emozionante. Fatta per pochi, sognata da tutti. Running to the limits.


La Brixen Dolomiten Marathon, 42km tra asfalto, boschi e prati con 2.340m di dislivello

La più artistica: Maratona di Ravenna

La Maratona di Ravenna ha fondato la sua attrazione su ciò che di bello la città ha da offrire. Non a caso è definita città d’arte. Non a caso la sua medaglia è sempre (almeno nelle più recenti edizioni) un mosaico. Il tassello mancante per portare a compimento la propria esperienza di runner. La maratona, per una volta, diventa la scusa per visitare una delle poche città italiane ricca di monumenti religiosi eredità dell’epoca paleocristiana e bizantina, unici nel loro genere: ben otto dichiarati dall’Unesco patrimonio dell’umanità per la suprema maestria artistica dell’arte del mosaico.

Senza dimenticare un percorso piacevole (e tutto sommato veloce), studiato e sviluppato tra città e campagna, che non si dimentica di rendere omaggio ai suoi luoghi più iconici. Run Art.

maratona di ravenna tra le piu belle in italia
La Maratona di Ravenna per unire passione per la corsa e cultura

Condividi