Yoga Durante il Ciclo Mestruale

Praticare attività fisica moderata durante il ciclo mestruale è vivamente consigliato per aiutare a regolarizzare l’umore e alleviare il gonfiore causato da un eccessivo accumulo di liquidi. Lo yoga, in particolare, offre innumerevoli benefici a livello fisico, migliorando la circolazione e contribuendo a lenire i dolori. Agisce inoltre sullo stato mentale inducendo il rilassamento profondo per aiutare ad affrontare al meglio gli effetti degli sbalzi ormonali.

Soprattutto lo yoga, nel periodo premestruale, offre sollievo attraverso alcune posizioni ristoratrici. Vediamo quali sono quelle consigliate e invece gli asana da evitare durante il ciclo.

Ciclo Mestruale e Yoga: le posizioni consigliate

Sempre più donne praticano sport durante il periodo mestruale: a lungo vissuto come un tabù ed un disagio, oggi le mestruazioni sono considerate sempre più come un normale stato fisiologico grazie ad una maggiore consapevolezza del proprio corpo e alla capacità di ascoltarne i segnali.

Monitorare il ciclo mestruale è di fondamentale importanza per capire i cambiamenti di questa fase del mese e prepararsi ad affrontarli nel modo giusto: utilizzando il widget di rilevamento del ciclo, i wearable Garmin della serie Venu vi aiutano ad ottimizzare al meglio gli allenamenti e a pianificare le vostre sedute di yoga in base allo stadio delle mestruazioni e alle condizioni fisiche.

Monitora il tuo ciclo mestruale con gli smartwatch Garmin Venu

Attraverso i parametri registrati potrete capire quando è possibile correre con il ciclo, praticare attività fisica intensa e quando invece concedervi una pausa rigenerante e dedicarvi a sessioni meno impegnative, come lo yoga appunto, per rilassare la zona lombare.

Soprattutto nei primi giorni, è consigliabile rimanere a riposo o eseguire posizioni più soft che non vadano ad affaticare ulteriormente la schiena. Saranno dunque da evitare quelle invertite o a testa in giù e gli asana che sollecitano in modo eccessivo il tratto addominale, così come i movimenti di torsione, che potrebbero intensificare il flusso e creare tensioni.

Le posizioni di yoga più consigliate durante il ciclo mestruale sono invece:

  1. Bidalasana o posizione del gatto.  Ideale per ridare flessibilità e scioltezza a dorso e schiena, favorisce la distensione della zona addominale e la decontrazione del tratto lombare e cervicale, è inoltre utile per regolarizzare il respiro al fine di ridurre gli stati di ansia e tensione nervosa.
  1. Balasana o posizione del bambino. Molto efficace per alleviare il mal di schiena e aiutare a rilassarsi, migliora l’umore. Si esegue sedendosi sui talloni, con le mani sul tappetino alla larghezza delle spalle e ginocchia unite o leggermente allargate: in questa posizione rilassatevi e lasciate andare il busto per poggiare la fronte a terra, respirate profondamente.
  1. Supta baddha konasana o Dea del sonno. Stimola la circolazione e rilassa la zona inguinale: questo asana è un valido aiuto per dare sollievo alla zona lombare. Può essere eseguita con l’aiuto di supporti, ad esempio cuscini, in posizione distesa sulla schiena con le piante dei piedi a contatto, ginocchia piegate e braccia lungo i fianchi in totale relax.
  1. Shavasana o posizione del cadavere. È la classica posizione di rilassamento che conclude la sessione di yoga, utile a rilasciare tutte le tensioni accumulate e a mettere in circolo l’energia per combattere ogni forma di ansia.
yoga durante il ciclo

Riconsiderare la pratica di alcuni asana o evitarli durante i primi giorni del ciclo per pura precauzione vi aiuterà a mantenere il corpo in salute anche in questa fase complicata del mese. I wearable Garmin vi facilitano il compito, monitorando ogni segnale per prendervi cura al meglio del vostro corpo in ogni momento. Così allenarsi non sarà più un problema, nemmeno durante il ciclo!

Programma le tue sedute di yoga con i wearable Garmin per il fitness e il wellness