Dove Fare Trekking in Italia

Sentieri panoramici immersi in Parchi Nazionali e aree protette, tra zone incontaminate e natura: il trekking è un’esperienza emozionante che permette di ammirare splendidi paesaggi e vivere atmosfere uniche.

Dalle montagne selvagge ai sentieri a picco sul mare, i trekking più belli in Italia si snodano sia lungo coste vertiginose sia all’interno di percorsi urbani; se scelti come passatempo durante le vostre vacanze potranno trasformarle e renderle uniche, vi faranno ammirare infatti la bellezza naturalistica del nostro territorio.

Per registrare i punti di interesse durante il tragitto e conoscere la direzione da prendere o la distanza dalla vostra destinazione, può esservi di grande aiuto un GPS per il trekking: i dispositivi portatili Garmin della serie GPSMAP o i wearable per l’outdoor come fēnix o Instinct, ad esempio, grazie ad altimetro, barometro e bussola vi assicurano un rilevamento più accurato della posizione, aiutandovi a vivere ogni esperienza in alta quota in serenità, con la certezza di poter andare ovunque vogliate.

Pianifica le tue escursioni con i GPS Garmin della serie GPSMAP

dove fare trekking

I 10 migliori percorsi di trekking in Italia

L’Italia è ricca di luoghi suggestivi che offrono innumerevoli opportunità turistiche: da Nord a Sud della Penisola sono infatti tante le località ricche di fascino da percorrere a piedi attraverso sentieri dedicati, perfetti sia per principianti che per escursionisti più esperti.

Che si tratti di una semplice passeggiata in mezzo alla natura o di fare trekking di più giorni, ecco quali sono i percorsi più affascinanti della Penisola:

  1. Giro del Monte Bianco, Val d’Aosta. Il Giro del Monte Bianco è particolarmente apprezzato dagli amanti dell’escursionismo di tutti i livelli: a partire da Courmayeur il percorso si snoda tra ghiacciai e pareti di roccia fino al Rifugio Bonatti, che con i suoi 2025 metri di altezza, assicura una vista spettacolare a tal punto da essere definito come la terrazza panoramica sul tetto d’Europa.
  1. Sentiero Viel del Pan, Trentino-Alto Adige – Veneto. Tra baite e rifugi, il sentiero Viel del Pan offre un’incredibile vista della Marmolada, sulle Dolomiti. Si tratta di uno dei percorsi escursionistici più belli in Italia per gli scorci panoramici che è in grado di offrire e per la presenza di infrastrutture sciistiche operative anche durante l’estate. Dal comune di Canazei, presso l’impianto Belvedere l’escursione ha un durata di circa 3 ore e si snoda lungo sentieri ben segnalati, fino a raggiungere 2450 metri di altezza.
  1. Greenway del Lario, Lombardia. Tra i trekking più belli da fare in Italia si inseriscono senza alcun dubbio i percorsi nei dintorni del Lago di Como: tra questi il Greenway, a sud di Menaggio, si estende per 10,5 km ed, essendo accessibile da più punti, offre la possibilità di scegliere diversi tipi di itinerario.
  1. Parco Nazionale del Gran Paradiso, Piemonte – Valle D’Aosta. A cavallo tra Val D’Aosta e Piemonte, il Parco Nazionale del Gran Paradiso è ideale per gli amanti dei paesaggi incontaminati. Tra ghiacciai, praterie e boschi di abeti si possono incontrare esemplari di flora e fauna alpina e godere di innumerevoli percorsi adatti agli adulti e ai bambini o cimentarsi in lunghe escursioni fino a raggiungere la vetta a 4061 metri di altezza, da cui è possibile ammirare uno scenario maestoso e unico.
  1. Sentiero Rosso, Liguria. Tra i vari percorsi delle Cinque Terre, il Sentiero Rosso offre imperdibili scorci tra salite e discese ed una spettacolare vista sul mare. Si tratta di una camminata lunga circa 40 km che da Porto Venere arriva a Levanto, da percorrere anche in più tappe e in cui è possibile fermarsi per una breve sosta, a Campiglia o al Colle di Gritta.
  1. Monti Sibillini, Umbria e Marche. Tra la grotta omonima e il Lago Pilato, a cavallo tra Umbria e Marche, i Monti Sibillini offrono imperdibili scenari ricchi di storia, che affascinano per la natura rigogliosa e gli spazi sconfinati. È il percorso escursionistico sulla cima del Monte Vettore, la catena più alta con i suoi 2476 metri di altezza, da cui è possibile godere di un panorama unico sulle altre vette del massiccio e osservare il Gran Sasso e i Monti della Laga.
  1. Via Francigena, Toscana – Lazio. Di grande fascino per il suo significato spirituale, la Via Francigena è uno dei trekking più belli in Italia: utilizzata in parte durante il percorso di pellegrinaggio che da Canterbury giunge a Roma, attraversa tratti ricchi di storia, arte e architettura, un’occasione unica per ammirare i paesaggi naturali e culturali del nostro Paese.
  1. Sentiero degli Dei, Campania. Il Sentiero degli Dei, in Campania, è un tracciato ben segnalato di circa 2 ore e mezza che offre un’incredibile vista sul mare snodandosi tra Bomerano e Positano. Dalla via principale si diramano diversi sentieri,  ideali sia per gli amatori che per gli escursionisti più esperti.
  1. Stromboli, Sicilia. L’arrampicata sullo Stromboli è un’esperienza unica per gli amanti delle escursioni in montagna: oltre a svolgersi su un vulcano attivo, promuove la conoscenza del suggestivo Arcipelago delle Eolie, Patrimonio dell’Unesco. Giunti in alto fino alla balconata, è possibile ammirare la Sciara del Fuoco, il ripido pendio, formato da lava, ceneri e lapilli espulsi dai crateri del vulcano.
  1. Selvaggio Blu, Sardegna. Il Selvaggio Blu in Sardegna è un percorso particolarmente impegnativo ma di grande bellezza, che da Pedra Longa giunge a Cala Sisine e Cala Luna, nel comune di Baunei. L’intero tragitto può essere percorso nell’arco di 5 o 6 giorni, alternando tratti di arrampicata e vie ferrate, un vero e proprio viaggio tra le bellezze della macchia mediterranea.

Quando si è principianti districarsi tra i sentieri montani non è sempre facile. Perdersi o incappare in situazioni di emergenza può sempre capitare, ai più esperti come ai principianti. Per limitare i rischi derivanti da questi casi, l’ideale è affrontare ogni tracciato con un dispositivo satellitare assicurato allo zaino. I dispositivi Garmin per l’escursionismo con tecnologia InReach vi accompagnano passo passo nelle vostre attività outdoor, aiutandovi ad orientarvi: grazie alla tecnologia di comunicazione satellitare potrete inviare e ricevere messaggi di testo anche dove la copertura è assente così da godervi al meglio l’esperienza in mezzo alla natura.

Affronta le tue escursioni in sicurezza con i dispositivi satellitari Garmin per il trekking