Consigli per Andare a Correre di Notte

Ritagliarsi il tempo per andare a correre tra un impegno e l’altro durante la giornata spesso può essere complicato, soprattutto quando si devono affrontare lunghe distanze: la sera dopo il lavoro, al termine della giornata, può rappresentare il momento migliore per chi desidera allenarsi con costanza.

Correre di notte può anzi diventare una valida strategia per introdurre nella propria routine gli allenamenti più impegnativi e prepararsi alle competizioni in notturna. Soprattutto quando ci si allena per le gare di trail running, è di grande utilità per sviluppare concentrazione e riflessi, acuire i sensi e prendere coscienza dell’aderenza della scarpa rispetto al terreno.

Gli orologi Garmin con funzioni avanzate per il running vi aiutano a regolare il passo medio in funzione delle diverse pendenze e tipologie di terreno: in base alla cronologia di corse e al livello di forma fisica complessiva vi forniscono una stima del ritmo ideale da tenere in base alla distanza da percorrere, per ottenere prestazioni migliori in gara.

Migliora le tue prestazioni con gli smartwatch Garmin con funzioni avanzate per la corsa

5 consigli per correre di notte in sicurezza

Che si tratti di una scelta o lo si faccia per necessità, andare a correre di notte impone di adottare alcune importanti precauzioni.

correre di sera

Nella pratica dell’ultra trail, in particolare, le uscite al tramonto sono indispensabili per familiarizzare con le corse in notturna ma comportano alcuni rischi: ecco alcuni consigli pratici per allenarsi al buio in sicurezza e prepararsi alle gare notturne.

Allenati in sicurezza con gli smartwatch Garmin per il running