3 semplici modi per ridurre lo stress

Di Riikka Lamminen, Firstbeat

Lo stress non è solo una vaga sensazione di sopraffazione, ansia o stanchezza. Si tratta di un fenomeno fisiologico che può essere osservato e misurato. In situazioni di sforzo fisico, mentale o emotivo, il corpo rilascia una miscela complessa di ormoni e sostanze chimiche. Questo rilascio può causare diverse reazioni, come l’aumento della pressione sanguigna, della frequenza cardiaca e della tensione muscolare. Analizzando le variazioni da battito a battito della frequenza cardiaca (HRV), Firstbeat e Garmin sono riusciti a trovare un modo per monitorare lo stress e il riposo durante il giorno.

Stress buono e stress cattivo

È importante tenere presente che lo stress non è necessariamente una cosa negativa. Lo stress positivo aiuta a concentrarsi sul lavoro e portare a termine attività. Alti livelli di stress possono indicare anche che stiamo vivendo momenti particolarmente eccitanti ed entusiasmanti. Lo stress negativo causa ansia e disagio. Può farci sentire impotenti e ridurre le nostre prestazioni.

Entrambi i tipi di stress sono parti inevitabili della vita. L’obiettivo non è quello di eliminare lo stress, ma di gestirlo e di trovare un equilibrio tra stress e rilassamento. Ridurre lo stress non significa sempre lunghi esercizi di meditazione o ritiri di yoga. Potete provare a gestire lo stress con questi tre semplici suggerimenti:

1. Mantenersi in forma

Il modo in cui il l’esercizio fisico riduce lo stress è paradossale. Quando ci si allena, l’attività simpatica aumenta e l’attività parasimpatica diminuisce, consentendo il rilascio degli ormoni dello stress e di altre risposte fisiologiche. Pertanto, l’esercizio fisico è un fattore stressante per il corpo.

Tuttavia, è stato dimostrato che l’esercizio fisico regolare e la buona forma fisica producono adattamenti fisiologici che migliorano la capacità del corpo di ridurre lo stress. Uno studio, che ha utilizzato la misurazione Bodyguard di Firstbeat, mostra che l’attività fisica è associata a uno stress oggettivo minore nei giorni lavorativi. Un attività fisica regolare aumenta il VO2max, riduce l’età di fitness e anche la capacità di recuperare dallo stress migliora!

2. Evitare l’alcol

Gustare un bicchiere di vino, qualche birra o più è una risposta comune allo stress. Ma solo perché ci si sente rilassati non significa che non si è più stressati. L’alcol è un enorme fattore di stress per il corpo. Induce la risposta allo stress stimolando il sistema nervoso simpatico, che a sua volta rilascia gli ormoni dello stress e aumenta la pressione sanguigna e la frequenza cardiaca.

L’alcol riduce anche l’efficacia del sonno, accentuando ancora di più le sensazioni di stress e ansia. Uno studio scientifico, basato sul database di Firstbeat, dimostra che anche un solo bicchiere può essere sufficiente a ridurre la capacità ristorativa del sonno.

3. Respirare

La respirazione consapevole è probabilmente il modo più semplice di ridurre lo stress. Il metodo si basa sul nervo vago, che supervisiona una vasta gamma di funzioni cruciali come la frequenza cardiaca, la digestione del cibo e la respirazione.

Anche se il sistema nervoso autonomo è in gran parte fuori dal nostro controllo, si può influire sul nervo vago tramite la respirazione controllata. La respirazione addominale profonda e lenta attiva il nervo vagale e attiva una risposta di rilassamento (Wang et al. 2010.).