10.000 Richieste di Soccorso con Garmin inReach

Dal 2011 la tecnologia satellitare Garmin inReach aiuta le persone a rimanere in contatto anche quando ci si trova in luoghi isolati, per inviare e ricevere messaggi senza copertura della rete cellulare, per seguire percorsi, per monitorare e condividere i viaggi e, se necessario, per inviare un messaggio SOS interattivo a Garmin Response, il centro di coordinamento mondiale di risposta alle emergenze, operativo tutti i giorni, 24 ore su 24.

Ora sono oltre 10.000 le storie outdoor che sono state supportate dopo aver attivato un messaggio SOS dal dispositivo inReach. Continua a leggere, per scoprire un’analisi statistica degli incidenti SOS ricevuti da Garmin Response negli ultimi undici anni. 

Da dove vengono lanciati gli SOS?

In caso di emergenza, è possibile inviare un messaggio SOS interattivo al centro Garmin Response, attivo tutti i giorni 24 ore su 24. Il personale qualificato risponderà ai messaggi e si coordinerà con i servizi di emergenza locali per fornire assistenza, offrendo alle persone il massimo supporto nelle situazioni più difficili. Garmin Response rimane in contatto con le persone fino all’arrivo dei soccorsi o fino a quando l’emergenza non rientra.

Grazie alla copertura completa della rete satellitare globale Iridium, è possibile attivare un SOS ovunque vi troviate. Anche i pochi viaggiatori che si spingono all’estremità Nord del Canada o a Sud dell’Oceano Pacifico possono contare su inReach. Dalle statistiche è interessante notare come le zone montane, anche in Paesi con alta densità di abitanti, e quindi con alta percentuale di antropizzazione, possono presentare delle zone d’ombra di comunicazione telefonica.

I luoghi degli incidenti per i quali abbiamo ricevuto SOS sono una dimostrazione della potenza della rete satellitare Iridium, dell’attendibilità della tecnologia inReach, del sofisticato meccanismo di organizzazione di Garmin Response e della sua capacità di contattare tempestivamente le risorse di emergenza locali, in quasi tutte le regioni del mondo.

Cosa stavano facendo le persone che hanno attivato un SOS?

Il 39% delle persone che attiva un SOS è costituito da escursionisti che viaggiano zaino in spalla.
È interessante notare che il secondo numero più alto di attivazioni SOS (12%) deriva da incidenti di guida e ciò dimostra che non è necessario rimanere bloccato su una scogliera rocciosa o perdersi in mare per premere il tasto SOS.

Molti degli incidenti di guida coinvolgono persone che necessitano semplicemente di aiuto mentre sono in viaggio e sono fuori dalla copertura della rete cellulare. Situazioni apparentemente normali o prive di rischi, possono precipitare rapidamente, a seconda dell’area in cui ci si trova, della mancanza di viveri o del peggioramento delle condizioni meteorologiche.

Le cinque principali attività che le persone svolgono quando attivano un SOS inReach sono:

  1. Escursionismo/Backpacking
  2. Guida di autoveicoli
  3. Guida di motoveicoli
  4. Arrampicata/Alpinismo
  5. Navigazione

Altre attività per cui gli utenti inReach hanno attivato un SOS includono sport sulla neve, motocross, volo, rafting, guida fuoristrada, equitazione e molte altre.

inReach Stories: leggi la storia di Luke Totman

Perché le persone attivano un SOS?

Molte persone che svolgono attività all’aperto creano un potenziale per molte situazioni di emergenza.
Il motivo principale (30%) per cui gli utenti inReach attivano un SOS sono gli infortuni. Un infortunio può riferirsi a una vasta gamma di problemi, come fratture, lacerazioni o traumi da impatto dovuti a una caduta. Il secondo motivo più comune (17%) per l’attivazione di un SOS sono malesseri generici, come nausea in quota, problemi cardiaci o altro.

I cinque motivi principali per cui le persone attivano un SOS inReach:

  1. Infortunio
  2. Problema medico
  3. Incidente con un veicolo
  4. Situazione di blocco/abbandono
  5. Problema del veicolo

Altri motivi includono disastri naturali, come incendi, uragani e valanghe, ipotermia o ipertermia, blocco, abbandono o smarrimento, problemi legati all’attività svolta, come problemi alle imbarcazioni o ai veicoli e guasti alle apparecchiature.

attivazione SOS

Per chi viene attivato un SOS?

Una domanda frequente è per chi viene attivato un SOS. La risposta è semplice: per chiunque. Mentre molti incidenti SOS coinvolgono l’utente effettivo di inReach, quasi due terzi coinvolgono una persona conosciuta dall’abbonato o un soggetto terzo sconosciuto.

Un SOS può anche essere attivato per segnalare situazioni di emergenza, tra cui incendi o incidenti stradali. Pertanto, cerchiamo sempre di ribadire che è importante portare con sé un inReach, perché non si sa mai in chi o in cosa ci si possa imbattere quando si è al di fuori della copertura della rete cellulare.

L’outdoor vissuto con tranquillità

La mappa globale con gli spot di invio degli SOS di inReach dimostra le potenzialità dei dispositivi inReach.
Noi di Garmin apprezziamo il fatto che così tanti appassionati di attività all’aperto si affidino a inReach per ricevere aiuto e ci impegniamo costantemente a creare prodotti innovativi progettati per i clienti che hanno uno stile di vita attivo.

Scopri di più su come sfruttare inReach durante la stagione invernale