Quante volte nuotare per migliorare

Il nuoto è un’attività completa e rigenerante che, se praticata con costanza e regolarità, offre innumerevoli benefici fisici e consente di raggiungere uno stato di benessere generale.

Tuttavia, soprattutto quando si è alle prime armi, è importante dare il tempo al proprio corpo per adattarsi ai nuovi stimoli, programmando gli allenamenti in funzione del proprio livello di forma e condizione fisica.

Se è vero che sono sufficienti trenta minuti di attività per stimolare le endorfine e regalarci una sensazione di relax, per ottenere risultati e migliorare in questa disciplina è necessario pianificare al meglio gli allenamenti in funzione degli obiettivi e in base al tempo a disposizione. Ecco alcuni consigli pratici per capire quanto allenarsi e qual è il numero ideale di vasche da fare quando si è principianti.

Quanto allenarsi per migliorare nel nuoto?

Quando si è alle prime armi e non si ha alcuna esperienza, prima ancora di strutturare un allenamento di nuoto è importante apprendere la tecnica base, a partire dalla respirazione e coordinazione muscolare.

Chi invece ha già familiarizzato con gli esercizi e intende migliorare le prestazioni, dimagrire o semplicemente mantenersi in forma, dovrà iniziare a stabilire una certa frequenza settimanale, iniziando a contare il numero di vasche per verificare i miglioramenti.

Per gestire al meglio gli allenamenti potete utilizzare un orologio Garmin con l’app Nuoto precaricata o, ancora meglio, Garmin Swim 2, lo smartwatch specifico per chi fa del nuoto la sua passione principale. Infatti, oltre al monitoraggio delle attività in piscina, grazie al GPS integrato vi permette di monitorare anche le sessioni in acque libere, registrando i dati della frequenza cardiaca anche in acqua tramite il sensore di ultima generazione posto sul fondello e fornendovi innumerevoli informazioni su tempo, distanza percorsa, passo, numero di bracciate e stile.

Monitora i tuoi progressi di nuoto con Garmin Swim 2

quante volte fare nuoto alla settimana

Quante volte a settimana fare nuoto?

Rimangono ancora aperti due quesiti: quante volte a settimana nuotare per migliorare e quante vasche fare per dimagrire? Se si è amatori, è consigliabile pianificare almeno 3 o 4 sessioni a settimana, differenziandole tra loro e misurando i tempi di percorrenza delle vasche per migliorare nell’allenamento.

Su tre sedute, in un programma ideale, è meglio dedicarne almeno una alla tecnica per le gambe, mentre le altre due saranno concentrate rispettivamente sulla velocità e sulla resistenza per le braccia: per iniziare può essere sufficiente nuotare al massimo 2 km per arrivare nel tempo a concluderne almeno 5 ma senza interruzioni.

Se il vostro intento è mantenervi in forma e migliorare al tempo stesso le prestazioni, l’ideale è dunque allenarsi 3 volte alla settimana per almeno un’ora: in piscina l’obiettivo da raggiungere è quello di riuscire a fare almeno 40 vasche, provando a ridurre le pause così da allenarvi almeno per 30 minuti continuativi per poi aumentare e arrivare a raddoppiare la durata della sessione

Soprattutto se il vostro obiettivo è il dimagrimento, dovrete aumentare il vostro dispendio energetico in modo graduale, incrementando progressivamente non solo l’intensità ma anche il tempo.

La velocità non è certamente l’unico parametro da considerare quando si è ad un livello amatoriale: durante i primi minuti infatti il nostro organismo utilizza gli zuccheri come carburante e, solo dopo, inizierà a servirsi dei grassi Pertanto per perdere peso è meglio allenarsi in modo continuativo, così da arrivare a concludere il maggior numero possibile di vasche all’interno di una sessione.

Per capire se state lavorando al meglio potete indossare una fascia toracica Garmin HRM-Pro che vi consentirà di misurare, in modo più puntuale rispetto al sensore dell’orologio, il battito del cuore durante l’allenamento in acqua per ricavare dati molto importanti, come le zone d’intensità, le calorie bruciate e il Training Effect aerobico e anaerobico. Ottenere i migliori risultati da ogni nuotata sarà così un gioco da ragazzi!

Migliora le tue prestazioni in acqua con i Garmin dedicati al nuoto