Golf e alimentazione. Cosa mangiare prima e durante? I consigli di Alberto Giolla

Panino al volo oppure salto e vado alla 10? Ovviamente la risposta è nessuno dei due.
Una corretta alimentazione è estremamente importante nella vita di tutti i giorni e anche sul campo da golf.
Per compiere un giro di campo ci possono volere anche 5 ore che trascorrerete all’aperto con qualsiasi clima: freddo, caldo, vento, pioggia o sole.
Il consiglio che mi sento di darvi è quello innanzitutto di bere molto, almeno un paio di litri di acqua durante il percorso, senza aspettare che vi venga sete.
Un sorso a buca sarebbe l’ideale; la disidratazione è la prima causa di una cattiva prestazione.

Per quanto riguarda l’alimentazione, vi consiglio invece di mangiare un paio di barrette energetiche durante le 18 buche, oltre a una sana colazione al mattino.
Le barrette ovviamente non vanno ingurgitate alla bouvette tra le prime e le seconde nove, ma andrebbero mangiate un pezzo ogni 2–3 buche, in modo tale da non avere cali fisici o patire la fame durante il giro.
In alternativa potete mangiare frutta secca di qualsiasi genere: nocciole, mandorle, anacardi, albicocche disidratate, insomma tutto quello che preferite.


Con il vostro dispositivo Garmin Golf potrete calcolare la distanza compiuta, i passi percorsi e le calorie bruciate durante le 18 buche e le attività di tutti i giorni.
Qui trovate le caratteristiche dei vari modelli, per capire qual è lo strumento più adatto alle vostre esigenze, per tenervi attivi e rimanere in forma.

E se non potete farne proprio a meno, la cotoletta vi aspetta dopo la 18 in Club House.

Alberto Giolla

Condividi