Garmin Adventure: “Cala” Cimenti in vetta al Dhaulagiri con inReach

Carlalberto “Cala” Cimenti è partito pochi giorni fa per una spedizione. Obiettivo: salire in cima al Dhaulagiri, montagna himalayana di 8167 metri e scendere in sci insieme a Matthias Koenig, mentre Davide Gerlero si affiderà allo snowboard.

Comunicare dall’Himalaya non è semplice. Per fortuna “Cala” ha con sé un InReach, il dispositivo Garmin che può contare su una copertura del 100%.

Quasi ogni giorno, tramite InReach, condivide la sua posizione sulla sua pagina Facebook.

Quella di Cala, Matthias e Davide sarà la prima discesa con gli sci dal Dhaulagiri.

Arrivati al campo base, dopo tre giorni di trekking, si sono concessi qualche necessario giorno di acclimatamento, dopodiché i tre si sono spostati in quota, hanno montato i campi alti e iniziato a testare gli sci. Il 12 settembre hanno raggiunto i 6650mt.

“Qui il tempo è molto variabile, piove tutti i giorni – ci aveva fatto sapere Cala -. Al mattino ci svegliamo con il sole, poi arrivano le nuvole e piove. Tutti però dicono che in quota ci sia la neve fresca e quindi le condizioni migliori per sciare”.

Soprattutto tra il campo base e il C1 le condizioni erano proibitive, con ghiaccio e crepacci. Salendo in quota e con il passare dei giorni, però, si è aperta quella finestra di bel tempo che gli ha permesso di sciare dal C2 al C1.

Ora i ragazzi sono tornati al campo base per riposare prima di tornare in quota e montare il C3: ultima tappa prima di salire in cima e “attaccare la montagna”, come ci ha detto Cala.

Cala Cimenti torna così a sfidare il Dhaulagiri. Ci aveva già provato nel 2009, ma il maltempo lo aveva fermato.

Noi continuiamo a seguire la sua impresa e i suoi aggiornamenti.

Aggiornamenti:

telefonata dell’11/09/2017
“Cala” Cimenti è arrivato al Campo base del Dhaulagiri

 

telefonata del 17/09/2017
Dopo le procedure di acclimatamento, “Cala” è ormai pronto per dirigersi verso il Campo 1

Telefonata del 26/09/2017

Condividi