Comunicatore satellitare Garmin inReach: la montagna in sicurezza. Parola di Marco De Gasperi

In montagna la sicurezza deve venire prima di tutto e un comunicatore satellitare GPS è l’unico dispositivo che permette di comunicare sempre, anche nelle zone più remote. Lo sa bene anche Marco De Gasperi, campione della corsa in montagna, che, non a caso, porta con sé un Garmin inReach Mini ad ogni uscita. Ci ha spiegato il perché.

Un comunicatore satellitare per la sicurezza in quota

Correre in montagna è un’esperienza unica, per il paesaggio che ci accompagna, per la possibilità di sfidare sempre nuovi limiti, ma anche e soprattutto per quella impareggiabile sensazione di libertà. In quota, però, gli imprevisti sono dietro l’angolo e chi fa trail running, skyrunning o anche solo trekking dovrebbe sempre pensare, prima ancora che all’allenamento, alla propria sicurezza.

comunicatore satellitare inreach miniIl consiglio di Marco De Gasperi, campione mondiale di corsa in montagna e di sky running, è quello di portare sempre con sé un comunicatore satellitare, come Garmin inReach Mini: un GPS con copertura satellitare Iridium che vi permetterà di restare in contatto con chi desiderate in qualsiasi situazione, per dire a casa che state arrivando o per comunicare (in modo bidirezionale) con i soccorsi in caso di emergenza o difficoltà.

È leggerissimo (solo 100 grammi), piccolo e compatto – così non appesantirà il vostro equipaggiamento -, e allo stesso tempo robusto, resistente agli urti e impermeabile (IPX7). La sua batteria ricaricabile al litio garantisce ampia autonomia: dalle 50 ore con invio del rilevamento del percorso ogni 10 minuti, fino a un anno in modalità stand by.

Condividi