Organizzarsi per un Lungo Viaggio in Moto

La motocicletta può regalare una sensazione di impagabile libertà e spensieratezza: viaggiare sulle due ruote è il modo migliore per godere della passione per la moto, a patto di non trascurare alcuni aspetti fondamentali.

Per vivere la vacanza in totale sicurezza e serenità è infatti indispensabile organizzarsi con largo anticipo: le avventure sulle due ruote iniziano ancora prima di montare in sella, pertanto sia che si tratti di un week end o di una vacanza di settimane, diventa fondamentale pianificare per tempo ogni dettaglio. Se non sapete da dove iniziare, ecco alcuni utili consigli per organizzare al meglio lunghi viaggi in moto.

Come Pianificare un Lungo Viaggio in Moto

Perché la vostra vacanza a due ruote sia davvero come l’avete sempre sognata, è indispensabile non lasciare niente al caso, ecco come prepararsi per vivere avventure on the road all’altezza delle vostre aspettative:

1. Eseguire un check completo prima di partire
Il primo step per affrontare in sicurezza un viaggio di lunga durata sulle due ruote è proprio verificare che la vostra “compagna di avventure” sia in perfette condizioni, così da evitare spiacevoli inconvenienti durante il tragitto. Il primo controllo andrà eseguito sul motore, dunque filtri e cinghie, per poi passare al check di ammortizzatori, sospensioni, liquido e pastiglie per freni, senza dimenticare ovviamente le lampadine dei fari e le gomme.

2. Pianificare gli itinerari
Per programmare ogni dettaglio è indispensabile scegliere non soltanto la destinazione ma anche il percorso da intraprendere per arrivare alla meta. Per organizzarsi al meglio ed evitare di perdersi è consigliabile portare sempre con sé un GPS, così avrete la certezza di ritrovare la strada in caso di deviazioni di percorso non programmate. I navigatori Garmin per moto, oltre a disporre della mappa stradale di tutta Europa, sono progettati per aiutarvi a trovare i principali punti di interesse turistico o le strade più ricche di curve e quelle panoramiche, inoltre forniscono le indicazioni delle svolte tramite l’auricolare Bluetooth o il casco collegati, e vi avvisano in caso dell’approssimarsi di punti particolarmente pericolosi come le curve a gomito. 

Pianifica le tue avventure in sella con i GPS Garmin della serie zūmo

3. L’attrezzatura
Il Mototurismo richiede il giusto equipaggiamento, a partire dai guanti omologati, meglio se compatibili con i GPS per moto per una guida in sicurezza, fino ai giubbotti impermeabili e maglie termiche per affrontare ogni condizione meteo. Scegliete possibilmente capi traforati e al tempo stesso protettivi, dotati di uno strato estraibile che consenta di utilizzarli in ogni momento della giornata, dalla mattina alla notte. Da non trascurare nemmeno la calzatura, meglio se si tratta di stivali tecnici alla caviglia, e ovviamente un buon casco.

4. Programmare le soste
Scelta la destinazione e l’abbigliamento, non resta che partire per nuove avventure, purché non si tratti di una corsa contro il tempo! Prima di montare in sella dovremmo ricordarci di pianificare per bene le varie pause, da quelle per il rifornimento al pernottamento, indispensabili nel caso di tragitti di più giorni. Dalle soste nei motel e alberghi agli orari in cui ripartire, tutto può essere studiato con largo anticipo: percorrere una distanza eccessiva non aiuta di certo a vivere il viaggio sulle due ruote in totale relax, è importante per questo programmare al meglio i chilometri e, perché no, cambiare itinerario quando necessario. Per farlo in sicurezza puoi contare su dispositivi progettati per il mototurismo, come zūmo XT, uno dei migliori navigatore per moto.

Con i nostri consigli in valigia e un po’ di spirito di avventura, partire per un lungo viaggio in motocicletta sarà un gioco da ragazzi! 

Affronta il tuo viaggio in motocicletta con un Garmin zūmo