Come Gestire un’Ultratrail

Quando il trail running diventa una passione non c’è modo migliore di porsi nuovi obiettivi se non programmando una gara di endurance in alta montagna. Le gare di ultratrail sono una vera sfida per chi ama la corsa in alta quota ma spesso, presi dall’entusiasmo di ottenere una buona performance, si rischia di compromettere mesi di allenamento.

Come gestire dunque la gara nel migliore dei modi e ottenere i risultati prefissati? Scopriamolo insieme.

Gestire una gara di ultratrail: consigli ed errori da evitare

Il segreto dei finisher è la resilienza, la capacità di resistere e soprattutto di persistere negli obiettivi più difficili. Sicuramente se siete esperti trail runners la determinazione e la grinta non vi mancano, ma affrontare una gara impegnativa come l’ultratrail, soprattutto quando le condizioni ambientali sono difficili e non si è preparati psicologicamente, può non dare i risultati sperati.

Ecco allora 5 validi consigli per gestire un’ultratrail che vi aiuteranno a superare le principali difficoltà e ad arrivare al traguardo con il sorriso.

1. Scegliete la gara giusta
Quando si decide di affrontare una gara in alta montagna si è propensi in genere a scegliere località naturalistiche suggestive e competizioni da svolgere in natura, generalmente di lunga distanza, come quella di Lavaredo o il Tor des Geants, che sono considerate tra le 5 ultra trail più belle d’Italia. Purtroppo non sempre l’aspetto paesaggistico aiuta: spesso si tratta di percorsi molto impegnativi e non adatti a tutti gli atleti, soprattutto se ci si è allenati per correre su distanze inferiori o dislivelli meno impegnativi.
Per gestire al meglio la competizione e arrivare fino in fondo sarà necessario seguire in modo meticoloso la preparazione per ultratrail, assicurandovi che sia adeguata ad affrontare il percorso, in termini di intensità e volume di chilometri.

2. Gareggiate in perfette condizioni fisiche
La prima regola per gestire al meglio una gara di ultratrail è essere sicuri di poterla sostenere fisicamente. È indispensabile arrivare alla linea di partenza senza problemi fisici: evitate di correre con infiammazioni muscolari o tendinee e sotto effetto di antidolorifici, il problema si ripresenterà durante la competizione e vanificherà comunque gli sforzi fatti.

3. Dosate le energie
Gestire una gara quando si è in preda all’ansia da prestazione o carichi di adrenalina può essere complicato: fate attenzione a non partire ad una velocità troppo elevata per il vostro ritmo abituale, usate prudenza e controllo per impostare un passo sostenibile, meglio partire correndo più lentamente per poi aumentare l’andatura nella seconda parte del percorso.
Per tenere sotto controllo il ritmo cardiaco potete sempre utilizzare un cardiofrequenzimetro: un Garmin può sicuramente esservi di grande aiuto per monitorare la frequenza e indicarvi l’intensità dello sforzo. Ad esempio la funzione ClimbPro vi permette di visualizzare l’ascesa residua del percorso, così da dosare le energie e gestire al meglio la gara.

Affronta le ultratrail con i Garmin della serie Enduro

4. Stomaco vuoto e scorte piene
Se l’alimentazione è un fattore fondamentale durante le uscite di trail running lo è ancor di più per affrontare un’ultra in montagna. Fondamentale è arrivare alla partenza con una buona scorta di carboidrati, scegliendo cibi digeribili e poco grassi, da consumare tassativamente a due ore o più dallo start. È consigliabile inoltre portare con sé o assumere ad un’ora dall’inizio della competizione snack a base di frutta secca o una piccola porzione di datteri o fichi secchi in modo da garantire riserve energetiche all’organismo.

5. Divertitevi
Ultima ma non meno importante regola per gestire un’ultratrail, il divertimento: una componente che non dovrebbe mai mancare durante la corsa, che si tratti di allenamento o di una gara. Pensate positivo e preoccupatevi solamente di controllare il ritmo e godetevi il paesaggio, conserverete buona parte delle energie per concludere la vostra esperienza al meglio.

affrontare una gara ultratrail

Un suggerimento in più per chi corre di notte: molti trail durano a lungo, per affrontarli al meglio non dimenticate di munirvi di una lampada frontale di buona qualità, che vi consentirà di avere l’illuminazione sufficiente per correre in sicurezza, idratarvi e nutrirvi, e perchè no, controllare il vostro orologio. Il display dei GPS Garmin, grazie alla retroilluminazione, vi garantirà una perfetta leggibilità in tutte le condizioni ambientali.

Con l’equipaggiamento e lo spirito d’avventura arrivare al traguardo sarà un gioco da ragazzi!

Gestisci al meglio le ultratrail con i GPS Garmin della serie fenix