Skip navigation links

ClimbPro, la funzione evoluta di Garmin per lo sky running

Sport è bello, outdoor anche di più. La corsa, la bici, una semplice camminata, diventano esperienze straordinarie se vissute a contatto con la natura, tra i boschi, in quota. Ecco perché discipline come il trail running e lo sky running hanno un seguito sempre maggiore.

Per chi si avvicina ora a questi sport, ma anche per chi li pratica da tempo e vuole monitorare in modo più dettagliato le proprie uscite con il suo Garmin, è nata la funzione ClimbPro, disponibile sui dispositivi della serie fēnix 6, fēnix 5 Plus e Forerunner 945. È una funzione davvero innovativa per questo tipo di atleti. Ecco perché.

Garmin fenix5 Plus

ClimbPro, la nuova funzione per lo sky running

Si chiama ClimbPro la rivoluzionaria specifica di Garmin che permette di analizzare direttamente sul device il numero di salite che si percorreranno, la velocità verticale istantanea e la pendenza da affrontare, sotto forma numerica e grafica. Basta caricare sul vostro nuovo Garmin la traccia del percorso che dovete affrontare per avere disponibili, con una rapida occhiata, tutte le informazioni che vi servono.

Garmin fenix 5 Plus versione Titanium Orange

Il primo numero in alto (6:32) è il time lap, cioè il tempo trascorso dalla vostra partenza. Appena sotto troverete segnalate, progressivamente, le ascese già percorse rispetto a quelle totali (Ascesa 1 di 2). Non solo. Tramite un grafico che si aggiorna progressivamente, potrete controllare anche quanti metri di salita dovrete ancora coprire e quanta distanza, invece, avete già percorso sulla stessa. In questo caso sono stati percorsi già 10,34 km con un dislivello positivo di 870 metri, che equivale a una pendenza media del 6%.

Come molti di voi sapranno, la percentuale massima di pendenza al 100% è di 45° mentre a 90° tende ad infinito. Il 6% è pari a circa 5°. Questo dato vi sarà utile per percepire al volo l’impegno che sarà richiesto per affrontare la salita.

Per fornirvi un’importante indicazione in più troverete anche, nel quadrante del vostro orologio, il valore della velocità verticale espressa in metri/h, sicuramente più rilevante rispetto ai km/h. Conoscere la vostra velocità di ascensione vi darà l’esatta percezione del tempo che impiegherete per completare la salita in rapporto alla pendenza che dovrete affrontare. In questo caso, ad esempio, è di 1.200 mt/h che, tradotto, significa circa 9 km/h con pendenza del 6% per 10,34 Km della salita che vi resta. Il tutto in 67 minuti di percorrenza. Si può far di meglio? Provate a chiederlo a Marco De Gasperi 🙂

Marco De Gasperi

Perché la funzione ClimbPro è così innovativa per lo sky running

Perché permette di avere una percezione molto realistica dello sforzo che vi attende, in termini di tempo, velocità e pendenza da affrontare. E questo è molto utile soprattutto per chi si sta avvicinando ora a discipline come il trail running e lo sky running e magari non sa bene cosa aspettarsi dai percorsi e dalle salite. D’altro canto, piacerà molto anche ai più esperti, che potranno confrontarsi con un parametro in più e avranno maggiori dettagli di riferimento nelle loro uscite.

Condividi