A Quanti Anni Iniziare a Fare Kitesurf?

Il kiteboarding è uno sport alla portata di tutti, tuttavia ancora restano dei dubbi sui limiti di età in cui iniziare a praticare la disciplina.

In linea di massima, dall’età di 12 anni fino agli 85 anni chiunque può avvicinarsi a questo sport e imparare la tecnica corretta, indipendentemente dall’esperienza: nonostante il kite sia classificato tra gli sport estremi, infatti, grazie ad attrezzatura all’avanguardia sempre più sicura, è diventato accessibile a tutti.

Ma a quanti anni si può iniziare con il kitesurf? Facciamo chiarezza sull’argomento per capire se esiste davvero un’età giusta per imparare e se sono previsti limiti dal punto di vista della sicurezza.

Qual è l’età giusta per iniziare a fare kitesurf

In Italia le Norme della Guardia Costiera stabiliscono l’età minima per praticare kitesurf a 14 anni. Esistono tuttavia alcuni aspetti da considerare quando si tratta di far avvicinare i bambini a questo sport: il punto fondamentale da considerare non è certo la potenza del kite, che i più piccoli non sono in grado di gestire con la stessa forza di un adulto, ma sicuramente la capacità di controllo e di dominare le situazioni di pericolo.

Indispensabile non è dunque capire l’età giusta per imparare a fare kitesurf ma accertarsi di alcune condizioni di sicurezza imprescindibili prima di iniziare, come il saper nuotare in una immersione libera ed essere dunque dotati di una buona acquaticità.

Come per la maggior parte degli sport, anche in questo caso è indispensabile essere in possesso di requisiti fisici e mentali: soprattutto se non si ha alcuna esperienza, frequentare un corso per principianti è il primo passo da cui partire per imparare innanzitutto ad avviare e gestire l’ala per poi familiarizzare con l’attrezzatura e capire se le condizioni del meteo sono adeguate o meno, a qualsiasi età.

Per una maggiore sicurezza e per monitorare i vostri progressi, potete affidarvi ad un orologio GPS Garmin: grazie a oltre 30 app precaricate per diversi sport, incluso il kitesurf, vi permette di monitorare tutte le uscite in mare aperto fornendo informazioni fondamentali come posizione, velocità e direzione.

Affronta in sicurezza le uscite in kite con gli smartwatch Garmin per gli sport acquatici

A CHE ETÀ I BAMBINI POSSONO INIZIARE A PRATICARE KITESURF

Secondo le indicazioni delle scuole, l’età ideale per iniziare a praticare kitesurf sarebbe compresa tra gli 8 e i 12 anni, quando lo sviluppo fisico e mentale è già in una fase abbastanza avanzata, mentre per gli adulti non sembra esistere un’età massima per maturare affinità con la disciplina.

Uno dei parametri che solitamente vengono presi in considerazione per consigliare l’età giusta per iniziare a fare kitesurf quando si tratta di bambini è il peso: 30 kg dovrebbe essere quello minimo per esordire nella disciplina, per quanto il loro approccio richiederà sempre molta più attenzione rispetto ad un adulto.

 a quanti anni fare kitesurf

Certamente l’attrezzatura moderna oggi offre strumenti pratici e facili da utilizzare anche per i più piccoli, grazie a sistemi di sgancio rapido facili da attivare: naturalmente indispensabile sarà la supervisione di un istruttore per gestire le condizioni di rischio e favorire l’avvicinamento dei bimbi alla disciplina in totale sicurezza.

Secondo la comunità scientifica età biologica e anagrafica non sempre coincidono, per cui va da sé che spesso ad una maggiore o minore abilità fisica del bambino corrispondono diversi livelli di autonomia.

Utilizzare come indice di riferimento soltanto l’età anagrafica, dunque, non rappresenta un criterio univoco per capire a quanti anni si può iniziare a fare kitesurf, ma sarà necessario valutare i singoli casi.

Ecco perché, oggi, le Federazioni hanno reso accessibile la disciplina anche ai più giovani e le attrezzature tengono conto sempre più anche delle loro caratteristiche fisiche, dalle tavole di dimensioni più piccole ai trainer o barre con linee ridotte, utilizzate normalmente nelle scuole per insegnare la tecnica.

Per quanto accessibile a tutti, si tratta di uno sport che richiede prudenza, consapevolezza e un approccio strutturato: nell’attrezzatura di un kiter non può mancare quindi un dispositivo in grado di tenere traccia in ogni momento della propria posizione, che possa registrare ogni aspetto delle uscite in mare per monitorare i progressi e pianificare gli step successivi. Gli smartwatch Instinct 2 Surf Edition in questo caso sono perfetti: disponibili in due misure, da 40 e 45 mm, si possono adattare anche ai polsi più piccoli garantendo un’autonomia di diverse settimane.

Inizia a praticare kitesurf con gli smartwatch Garmin