5 motivi per scendere in pista con Garmin Catalyst

Nasce Garmin Catalyst, lo strumento di cui tutti gli amanti della guida in pista non potranno più fare a meno. E quando diciamo tutti intendiamo proprio tutti. Infatti il nuovo Catalyst è un prodotto davvero unico nel suo genere, uno strumento che, per la prima volta, rivoluziona la guida in pista per tutti i piloti, di qualsiasi livello. Vediamo perché.

Cos’è?
Garmin Catalyst è un motorsport performance analyzer, un ottimizzatore di performance capace di guidare il pilota a un continuo miglioramento personale. Garmin Catalyst , fornisce feedback in tempo reale e un’accurata analisi della prestazione immediatamente nel post-gara, tutto in un unico device. I dati registrati sono comunque sempre accessibili anche da dispositivo mobile o da computer tramite la piattaforma Garmin Connect.

Come funziona
Garmin Catalyst è completamente autonomo. Per raccogliere e analizzare i dati delle prestazioni, sfrutta una combinazione di informazioni rilevate dai sensori inerziali integrati, dall’elaborazione delle immagini della videocamera e dal posizionamento multi-GNSS a 10 Hz. L’obiettivo di un pilota è sempre quello migliorare il proprio tempo sul giro e, per correggere immediatamente il suo approccio al circuito, deve imparare ad utilizzare al meglio i dati in suo possesso. Ed è qui che Garmin Catalyst da il meglio di sè.

Catalyst individua le aree di miglioramento

Le funzioni principali
Chiunque abbia un po’ di familiarità con il mondo delle corse sa bene che il tempo sul giro è influenzato in larga parte da come i piloti sono in grado di affrontare le curve. Grazie alla funzione True Track Positioning, al GPS e ai suoi sensori inerziali, Garmin Catalyst è in grado di registrare gli elementi fondamentali di ogni curva: staccata, inserimento, punto di corda, uscita, e accelerazione.

Chi corre in pista sa anche che è necessario non solo misurare il proprio tempo sul giro ma dividerlo in settori, in modo da sapere, giro dopo giro, dove si migliora e dove si peggiora. Catalyst riesce a mappare la pista suddividendola in segmenti mentre grazie alla funzione True Optimal Lap, che grazie a un elaborato algoritmo di fusione dei dati raccolti dai sensori con le riprese della videocamera, è in grado di valutare i progressi personali e identificare le aree di miglioramento.

Garmin Catalyst registra tutta la telemetria, riprende la sessione di guida in HD e fornisce informazioni sui tempi sul giro e delta

5 motivi per portare sempre Garmin Catalyst in pista

Non esistono strumenti come Catalyst sul mercato. Catalyst permette a chiunque di mettere alla prova le proprie capacità e della propria vettura, di ottenere immediatamente dati utili e comprensibili – anche senza la consulenza di un professionista – per analizzare la propria performance e migliorare le proprie abilità.

Catalyst è il primo device che mette a disposizione, direttamente sul display, le informazioni indispensabili per identificare le aree di miglioramento: analizza la situazione in tempo reale per potersi correggere già al giro successivo. Tutto questo in modo estremamente intuitivo e semplice, senza dover scaricare i dati acquisiti e senza bisogno di configurazioni o interpretazioni. Se non vi abbiamo ancora convinto, ecco quindi i cinque motivi per portare Garmin Catalyst in pista con voi:

1. Nessuna installazione necessaria
Una volta estratto dalla confezione Catalyst è subito pronto per essere utilizzato. Sarà sufficiente fissarlo al parabrezza e il sistema (grazie al GPS) rileverà automaticamente il circuito in cui vi trovate grazie un database precaricato di centinaia tra i principali circuiti mondiali. È comunque possibile aggiungere nuovi circuiti con estrema facilità.

2. Analisi immediata della prestazione
I dati della performance possono essere visualizzati direttamente sul dispositivo o tramite l’app senza doverli scaricare e/o rielaborare. Ma la cosa davvero rivoluzionaria è il fatto che Catalyst fornisca feedback davvero in tempo reale per poter migliorare già dal giro successivo.

3. Facilità d’uso
I dati raccolti ed elaborati da Garmin Catalyst sono di facile consultazione senza bisogno della consulenza di uno specialista. Questo vi permette di scoprire le aree di miglioramento e gestire la vostra progressione alla guida in autonomia. Non solo, Garmin Catalyst tiene traccia del tuo miglior tempo, del delta su ogni giro, del numero di giri effettuati e del tempo totale della sessione.

Catalyst memorizza tutte le sessioni in pista per riviverle e analizzarle in ogni momento

4. Tecnologia Garmin e sensori integrati
Una garanzia. La batteria è ricaricabile e garantisce un’autonomia fino a 2 ore. Inoltre Catalyst è integrato con GPS (ricevitore GNSS 10Hz – GPS+GLONASS+GALILEO) e sensori inerziali (accelerometro e giroscopio) per una rilevazione più precisa delle curve e quindi ottenere dati sul giro estremamente precisi.

5. La videocamera inclusa
Grazie alla videocamera Garmin Catalyst acquisisce video in HD 1080p a 30fps e angolo di 140°, che possono essere riprodotti direttamente sul dispositivo, con i dati di velocità, tempi sul giro e molti altri dati in overlay.