RAA 41TH STAGE: IL DOLORE CHE FA BENE

Non ci sono più i pensieri confusi dell’inizio, della sorpresa. Il paese è questo, è grande, gradissimo, siamo a metà. Il caldo ormai non lo considero nemmeno più una novità, perché non mi aiuterebbe nella soluzione del problema. Me lo ricordano gli abitanti che passando si fermano per dirmi di smetterla, che fa troppo caldo, che sono 25 anni che non fa così caldo. Esco da Springfield e mi infilo in una infinita serie di colline dolci in un bosco di querce, il Missouri è meraviglioso, niente da fare. Le case, i boschi, le curve e le strade rovinate.  Le strade dove ieri, in un momento già molto difficile, mi hanno tirato da una macchina una pila sul braccio, mi ha fatto male. Alla mente soprattutto. Ma è così. Cos’ voglio vivere il dolore, nel dolore continuo trovo il mio viaggio, quello che fa crescere e ricordare. Quello che fa male, quello che fa bene.

Alex

Condividi