Garmin

California Transparency in Supply Chains Act del 2010

L'obiettivo di Garmin è garantire che i diritti umani di tutti i lavoratori della catena di distribuzione vengano tutelati, così come la sicurezza, l'equità e l'uguaglianza sul posto di lavoro. Garmin sostiene fornitori che condividono il nostro credo in cui la parità di trattamento e la sicurezza sul posto di lavoro sono parte integrante dei diritti umani.

Il 1° gennaio 2012, il California Transparency in Supply Chains Act del 2010 (SB 657) è entrato in vigore. Questa legge è stata concepita per aumentare la quantità di informazioni rese disponibili da alcuni produttori e rivenditori, in relazione al loro eventuale impegno per risolvere il problema del lavoro forzato e del traffico di persone. In particolare, la legge richiede ad alcuni produttori e venditori al dettaglio di rendere noto il loro impegno per debellare le piaghe del lavoro forzato e del traffico di persone dalle loro catene di distribuzione dirette per le merci destinate alla vendita.”

La nostra catena di distribuzione si affida a materiali e manodopera provenienti da tutto il mondo. I materiali grezzi utilizzati nei nostri prodotti provengono da ogni parte del mondo e i nostri prodotti sono fabbricati in patria o all'estero. Garmin si avvale di un team dedicato di dipendenti di vari reparti, che è responsabile della gestione della catena di distribuzione.

Garmin ha adottato una serie di misure volte a debellare il lavoro forzato e il traffico di persone dalla catena di distribuzione diretta. Innanzitutto abbiamo adottato un codice di condotta dei fornitori, che consente di affrontare alcuni problemi come l'orario di lavoro massimo, il salario minimo, il rispetto, l'equità e la limitazione dell'uso di manodopera forzata, includendo anche politiche anti-schiavitù e contro il traffico di persone. Inoltre, Garmin richiede ai suoi fornitori e organizzazioni all'interno della catena di distribuzione di rispettare tutte le leggi, le normative e gli standard internazionali applicabili relativi alla manodopera e ai diritti umani. Infine, le nostre fabbriche sono soggette a controlli periodici di conformità effettuati da molti dei nostri distributori e da altri rivenditori, così da garantire la conformità alle leggi, alle normative e agli standard applicabili relativi alla manodopera e ai diritti umani.